Trento vince anche a Macerata
Lube sciupona, la finale si allontana

LA SEMIFINALE SCUDETTO - Biancorossi sconfitti al tie break
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

LUBE-TTRENTO-tifosi

di Andrea Busiello

Se una partita che conduci 2-1 e 4-0 in avvio di quarto set alla fine la perdi non basta mangiarsi le mani, bisogna fare molto di più. La Lube  ha alternato ottime fasi di gioco a momenti meno brillanti, ma alla resa dei conti Trento ha vinto forse metitatamente per 3-2 (25-17, 17-25, 19-25, 25-19, 15-10) giocando meglio  il tie break che per i biancorossi valeva la stagione. A questo punto la serie va sul 2-0 in favore di Trento ed ora sarà durissima, se non quasi impossibile, poter ribaltare la contesa. La cronaca. Formazioni che accusano entrambe un’assenza. Lube senza Corsano con Smerilli al suo posto e Trento priva del palleggiatore Raphael sostituito dal polacco Zygadlo. Lube che parte bene in avvio e conduce anche 6-5 grazie all’ace di Swiderski, ma Trento comincia a picchiare dappertutto e Kazyski firma il 10-8 prima che il divario aumenti sul 14-8 con l’errore di Martino. Vermiglio con il suo ace porta la Lube sul -3 (11-14) ma da li è buio pesto per i biancorossi che mettono in campo Monopoli e Bartoletti per Vermiglio e Omrcen entrambi sottotono; il muro delbulgaro Kazyiski vale il 18-11, margine che rimane tale grazie a Sala (21-14), set che si chiude 25-17 con l’errore finale di Martino.

lube_trento_05-300x268

La sensazione che questa Lube così poco convinta può davvero fare poco contro i campioni che sono dall’altra parte della rete. Trento vince il primo set. Secondo set bellissimo come il primo con la Lube che riesce ad imprimere il proprio gioco, Omrcen realizza il 4-1 in avvio prima che il muro di un sontuoso Martino regali il 7-2 alla Lube; Trento ritorna in carreggiata sul 12-9 con Juantorena nonostante una difesa spaziale di Smerilli. Trento, con l’ace di Vissotto, arriva ul -1 (15-14) ma da li in poi è un monologo della Lube che acciuffa il 20-16 con Omrcen prima che la serie di Swiderski al servizio permetta di chiudere il set 25-17 con l’ultimo punto firmato dal gioiello di casa Matteo Martino. Parità, 1-1. Terzo set che vive sulla stessa scia del secondo con la Lube che parte bene e gioca un volley di altissimo livello. Podrascanin realizza il 7-5 prima che Swiderski mettesse a segno il 10-6, l’attacco out di Juantorena permette a Macerata di allungare sul 14-10. Margine questo che non verrà più ripreso da una Trento un pò in affanno dinanzi ad una Lube di questo livello, dopo una difesa pazzesca di Martino Swiderski realizza il 20-14 e poi un mostruoso Stankovic mette in terra l’ultimo punto, quello del 25-19 che vale il 2-1 per la formazione di coach Fefè De Giorgi. Quarto set che vede la Lube scappare subito sul 4-0 ma poi i biancorossi non riescono a concretizzare questa superiorità e si fanno superare sul 6-5 con l’ace di Sala, il set vive all’insegna dell’equilibrio fino al 13-13 poi gli ospiti mettono la freccia e vanno sul 17-14 con Juantorena, la Lube tenta la rimonta ma il margine favorisce sempre i ragazzi ospiti che allungano sul 22-18 con il muro di Vissotto prima che Kazyiski chiudesse il parziale sul 25-19. Gara 2 della semifinale si deciderà al tie break. Nel tie break Sala (mvp del match) mura Martino e Trento va sul 3-2, al cambio di campo Trento è avanti 8-6; il muro su Cisolla che vale l’11-8 segna la fine della partita con Trento che chiude 15-10 grazie a Juantorena. Trento vince meritatamente gara 2 della semifinale e si avvicina alla finalissima del 9 maggio di Bologna, domenica alle 18.00 gara 3 in quel di Trento.

Nelle foto di Guido Picchio: la curva biancorossa, una fase di gioco e in basso il vescovo Giuliodori e il sindaco Carancini sugli spalti.

vescovo-lube

sindaco-carancini-lube

lube_trento_13-300x199

lube_trento_18-300x238



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X