Lube con il sorriso
Tanti motivi per essere fiduciosi

Nel frattempo Perugia vince la Challenge Cup e Cuneo trionfa in Coppa Cev
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Stankovic-contro-Modena1-299x300

di Andrea Busiello

Nei play off la cosa bella è che non puoi mai rilassarti. Appena finita la gara devi pensare subito a quella successiva, senza stare a fare troppi pensieri perchè si riazzera tutto e si riparte da zero. Lo spirito dei play off è questo, con agonismo elevato e posta in palio enorme al cospetto di palazzetti sempre colmi. Insomma, dopo un successo non si può stare troppo a pensare a quello che si è fatto e dopo una sconfitta invece c’è l’occasione di rivincita immediata. La Lube torna da Modena con la consapevolezza che l’inserimento di Swiderski nel sestetto titolare è stato di gran lunga decisivo, per migliorare sia la ricezione biancorossa che l’attacco di posto 4. Finalmente la truppa biancorossa, forse per la prima volta in questa stagione, ha dimostrato di essere una squadra forte in ogni reparto e vogliosa di fare risultato; in estate la squadra era stata costruita per vincere ovunque e fino ad oggi è andata male. Ora è rimasto l’ultimo obiettivo, quello più importante però, e Macerata ha dato segnali davvero positivi dopo la prima gara disputata al Palapanini di Modena. Il successo per 3-1 contro i gialloblù di coach Prandi sposta inevitabilmente la serie dalla parte dei cucinieri che ora, mercoledi sera alle 20.30, avranno l’opportunità di andare sul 2-0 giocando in casa dinanzi ad un Fontescodella che si preannuncia gremito. Di motivi per essere felici ce ne sono davvero molteplici dopo questa grande gara 1 dei quarti di finale. Vermiglio ha distribuito il gioco benissimo con tutti i suoi attaccanti, Omrcen è uno dei tre opposti più forti del mondo e la coppia di schiacciatori Swiderski-Martino non ha nulla da invidiare a nessuno sia in ricezione che soprattutto in attacco. Altra nota decisamente positiva è l’inserimento di Stankovic (nella foto): un acquisto che era sembrato subito azzeccato ma dopo le ultime prove potremo definirlo azzeccatissimo (un meritato plauso alla società) dato che il serbo sta chiudendo le gare con percentuali mostruose in attacco e sia a muro che in battuta è molto positivo. Certo, è stata vinta una sola gara ma vige un cauto ottimismo su questa serie contro i modenesi. Mercoledì si ripartirà dall’1-0 per la Lube che dinanzi al pubblico amico vorrà ovviamente andare sul 2-0. Nel frattempo nelle altre sfide play off Trento è già avanti 2-0 contro Verona ed è ormai ad un passo dalla semifinale (contro la Lube?) e Treviso ha vinto gara 1 al tie break. Sorrisi azzurri arrivano dall’Europa dove Cuneo ha vinto la Coppa Cev in Belgio, battendo 3-1 in finale i russi dell’Iskra Odintsovo e Perugia ha alzato al cielo la Challenge Cup in casa demolendo per 3-0 la resistenza dei croati dello Zagabria. L’ennesima testimonianza di come il campionato italiano sia il più bello, e tecnicamente più difficile torneo, d’Europa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X