La Sangiustese passeggia sul Prato
e ipoteca la salvezza

Seconda divisione Lega pro - Decisivi i gol di Iazzetta (su rigore) e Saraniti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

iazzetta_amaranti_2654-300x212

Ora la salvezza è davvero vicina. Con una grande prestazione la Sangiustese ha battuto all’inglese il Prato allontanando la zona play out, distante ora sette punti. Dopo lo 0 a 0 nel primo parziale i rossoblù nella ripresa sono scesi in campo con il piedi pigiato sull’acceleratore trovando subito la rete del vantaggio e continuando a premere fino alla fine per portare a casa il definitivo 2 a 0.
Giudici ha dovuto fare a meno di giocatori importanti come l’attaccante Fanesi, il centrocampista Bagalini e il centrale difensivo Bordoni, entrato nei minuti finali.
Una grande prestazione contro una squadra che ambisce ai quartieri alti per una Sangiustese che ha così riscattato nel migliore dei modi le due sconfitte rimediate nelle ultime due giornate.
La cronaca. Sangiustese pericolosa dopo otto minuti con Matteo Monti (recuperato all’ultimo) che tira dalla sinistra di contro balzo, palla alta non di molto.
Al 13’ cross di capitan Carboni per Manfredi Beha, schierato come unica punta, che a un metro dalla porta non riesce a trovare la deviazione vincente contrastato da un difensore.
Al 40’ Ciro  Iazzetta (nella foto) ruba palla a Varutti sulla trequarti e si invola sulla destra, per poi lasciare partire un diagonale sul secondo palo: il portiere in tuffo e riesce a deviare la sfera con le punte delle dita.
Nel secondo tempo c’è solo una squadra in campo. Dopo due minuti di gioco Beha  approfitta di un liscio difensivo, tira a colpo sicuro da ottima posizione ma respinge un difensore con la schiena.
I padroni di casa passano in vantaggio al 5’ con un penalty concesso per un fallo in area  di Collacchioni ai danni di Scarsella. Dagli 11 metri Ciro Iazzetta, ancora una volta il migliore dei suoi,  infila il portiere ospite con un preciso rasoterra nell’angolino bassi. La Sangiustese va vicina al raddoppio in ben quattro occasioni: la più grande capita al 7’ sui piedi di Andreai Carboni, che prova la conclusione due volte nello spazio di pochi secondi trovando prima la deviazione del portiere sul tentativo di pallonetto, e poi la respinta di Fogaroli sulla linea dopo un tiro a colpo sicuro. Ancor più clamorosa è quella arrivata un minuto con Fabio Scarsellache si vede nuovamente respingere la sfera sulla riga di porta, stavolta ad opera di Corvesi. In ogni caso al 35’  arriva il colpo del ko grazie al neo entrato Andrea Saraniti, che, imbeccato da Monti con un preciso lancio lungo, si destreggia bene tra due avversari e da posizione defilata beffa il portiere con un pallonetto. Per Saraniti esultanza alla Luca Toni sotto la tribuna dove il pubblico rossoblù ha potuto fare le prove generali per festeggiare la seconda salvezza consecutiva tra i professionisti.
***

IL TABELLINO
SANGIUSTESE (4-1-4-1): Fanti 6; Carboni 6.5, De March 7, Arcolai 6.5, Polinesi 6; Vitali 6.5, Iazzetta 7.5 (30’ st Carelli sv) Pigini 7, Scarsella 6.5, Monti 6 (45’ st Bordoni sv); Beha 6 (20’ st Saraniti 7). A disp.: Pandolfi, Di Emma, Guidi, Ventura. All. Giudici.
PRATO (4-3-1-2): Pazzagli 6.,; Salvi sv (20’ pt Cecchi 5.5), Collacchioni 5, Panizzolo 5.5 Varutti 6, (25’ st Ferrario 6), Fogaroli 6 Corvesi 6.5 Ouchene 6; Pagliuca 6 (39’ st Bastoni sv); Vieri 6 Basilico 5.5. A disp.: D’Oria, Pelliccia, Benvenuti, Pagnotta. All. Bellini.
ARBITRO: Gavillucci di Latina.
Reti: 5’ st Iazzetta (rig.), 35’ st Saraniti.
NOTE: Spettatori 400, incasso non comunicato. Espulso al 24’ st il tecnico di casa Giudici per proteste; ammoniti Collacchioni, Panizzolo e Vitali;. Angoli: 10 a 2 per la Sangiustese. Recuperi 1+5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X