La televisione tedesca
gira una fiction nel Maceratese

Il Castello di Caldarola, l'Abbazia di Fiastra e Penna San Giovanni trasformate in un set
- caricamento letture

riprese-film-007-200x300

di Alessandra Pierini

I paesaggi e i luoghi simbolo della provincia di Macerata diventano ancora una volta set cinematografico e questa volta per gli spettatori tedeschi La Zdf, televisione pubblica tedesca, ha deciso infatti di girare nel nostro territorio una docu-fiction che tratta la storia  dei cantanti del XVIII secolo i quali venivano evirati da bambini per dare loro una singolare tonalità di voce, in particolare il protagonista è Carlo Broschi, detto Farinelli  ancora oggi ricordato come il più grande cantante di opera lirica della storia. In particolare le riprese sono state effettuate ieri al Castello Pallotta di Caldarola, oggi a Penna San Giovanni e in seguito all’Abbazia di Fiastra le cui stanze e viali si sono popolati di attori in maschera che hanno fatto rivivere l’atmosfera del Settecento all’intera provincia.
Nel teatro Flora di Penna San Giovanni che è stato scelto dalla regia tedesca proprio per aver mantenuto intatte le caratteristiche dell’epoca in cui è stato costruito e proprio per l’affinità storica con il periodo in cui si svolge la vicenda, è qui che sono state girate le scene di un concerto tenuto dai cantori.
Il Castello di Caldarola, arredato per l’occasione con l’arredamento tipico dell’epoca, è invece stato teatro di una delle scene più significative e dure  della fiction, l’evirazione del cantante Farinelli, oltre che di  momenti di vita quotidiana.

riprese-film-008-300x201

Il personale del Castello e molti residenti di Caldarola hanno indossato i costumi di Arianna, azienda corridoniense di fama internazionale per i suoi costumi storici. Hanno preso parte alle scene del film anche i Vincisgrassi, i componenti del noto gruppo  musicale hanno infatti avuto il ruolo di musici di corte.
La fiction andrà in onda il 13 maggio in prima serata sui canali nazionali e sarà un ottimo veicolo di promozione del nostro territorio che si presenterà ai tedeschi attraverso un canale privilegiato e di massima attrattiva.
Polemico Roberto Scocco, amministratore del Castello Pallotta: “Gli amministratori devono ringraziare il Castello di Caldarola e L’abbazia di Fiastra che sono sempre in prima linea nella promozione turistica del territorio. Ci aspettavamo grandi cose dai festeggiamenti in onore di Padre Matteo Ricci e ci eravamo illusi dell’arrivo di grandi flussi  ma non abbiamo ancora visto niente. ”

riprese-film-011-300x200

riprese-film-014-300x200



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =