Il centro destra parte all’attacco
per le Comunali di Macerata
Ma chi sarà il candidato sindaco?

Politica in primo piano
- caricamento letture

pistarelli-conti

di Matteo Zallocco

La sala della Biblioteca della Società Filarmonica fa da cornice al quadro politico del centro destra maceratese che stamattina si è riunito al gran completo per illustrare il pensiero politico ed elettorale in vista dell’appuntamento dell’aprile 2010 con le elezioni comunali di Macerata. Chi sarà il candidato sindaco? A l’unica domanda dei giornalisti a fine conferenza stampa è arrivata una risposta comune: la scelta sarà fatta dopo le ferie e sarà frutto di un confronto programmatico. Dovrà essere un candidato forte capace di tenere unita la coalizione (come è stato Franco Capponi per le provinciali, ha osservato qualcuno) e non ripetere gli errori passati. “L’unica certezza – rispondono in coro – è che da noi le primarie non si faranno”.
Se ne erano già andati (causa altri impegni) Fabio Pistarelli e Giulio Conti (nelle foto), i due maggiori indiziati a correre per la poltrona di sindaco. Il nome del vice-coordinatore provinciale del Pdl circola da un po’ di tempo mentre l’onorevole Conti da diversi mesi ha reso pubblica la sua autocandidatura. Sarà una scelta importante per entrambe le coalizioni perché l’esito delle recenti elezioni provinciali fa pensare che sarà una lotta molto combattuta e non più una passeggiata per il centro sinistra, come successo quattro anni fa complici anche gli errori strategici del centro destra. Da sinistra il nome del candidato uscirà dalle primarie: l’assessore Massimiliano Bianchini e il capogruppo in consiglio comunale Romano Carancini sembrano i più probabili, ma si fanno anche altri nomi come quelli di Angelo Sciapichetti e Bruno Mandrelli.
“A Macerata soffia un vento di centro destra” hanno sttolineato più volte nel corso della conferenza i coordinatori comunali del Pdl Gianni Menghi e Riccardo Sacchi: “A dimostralo sono le recenti elezioni provinciali. Il centrosinistra ora rischia di perdere anche il capoluogo e alzerà le barricate e noi vogliamo iniziare a confrontarci con la città fin d’ora. Siamo fiduciosi e consapevoli che per vincere questa partita ci sarà bisogno della partecipazione di tutti”.
Fabio Pistarelli ha detto che “la vittoria alle provinciali è solamente la prima fase. Ora puntiamo alle regionali e alle comunali. I gruppi consiliari divranno essere sempre più coesi per affrontare i problemi che il centro sinistra non prende in considerazione o la fa dal punto di vista sbagliato”.
Giulio Conti ricorda che “l’ultima volta abbiamo perso molto male. C’è bisogno di tutti in questa alleanza e il primo passo deve arrivare da Franco Capponi che dovrà trovare spazio in giunta a tutti i gruppi che hanno contributio alla vittoria in Provincia, comrpesi La Destra e la Lega”.
“Noi siamo certi che saremo rappresentati a livello provinciale – dice Pierpaolo Simonelli, esponente de La Destra – e faremo di tutto per essere nella coalizione che vincerà le elezioni comunali di Macerata”.
Luigi Rapaccini (Lega Nord) ha espresso la sua soddisfazione per il risultato ottenuto alle provinciali: “Ci aspettavamo molto meno – ammette – e ciò significa che a Macerata è arrivato il vento del nord e la gente ci vota perché questo Governo sta facendo bene. Ci siamo anche noi per le comunali, l’mportante sarà non ripetere gli errori del 2005 quando si è perso troppo tempo e si è scelta una candidatura che non ha portato da nessuna parte”. Concetto, quest’ultimo, ribadito anche da Uliano Salvatori, consigliere comunale che in queste elezioni provinciali ha corso per la lista civica “Una forza per cambiare”.
Sono intervenuti anche Paolo Cotognini (segretario comunale dell’Udc) e Ivano Tacconi, capogruppo in Consiglio comunale dell’Udc, che ha esteso lo slogan filo conduttore della conferenza, “L’unione fa la forza”. “Macerata dovrà iniziare a collaborare con i paesi vicini – ha detto Tacconi – a partire dai centri più grandi, Civitanova e Recanati. E non chiudersi in sè stessa come ha fatto in questi anni l’attuale amministrazione Meschini”.
Ma è inutile nascondere che tutto gira intorno a un quesito: chi sarà il candidato sindaco del centro destra?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X