World League: bene Murilo,
Martino a fasi alterne

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

martino-murilo

di Andrea Busiello

E’ andato in archivio il primo week end di World League nel volley e come si sa, la Lube ha diversi atleti impegnati in questa manifestazione di carattere mondiale. Se si escludono Vermiglio e Swiderski che non sono ancora impegnati con le rispettive nazionali, anche se il palleggiatore biancorosso raggiungerà il gruppo azzurro a brevissimo, sono scesi in campo tre martelli di proprietà Lube: ovvero Murilo Endres, Matteo Martino e Jan Willem Snippe. Partiamo dal brasiliano che ha disputato due ottime partite, suggellate anche dalla fascia di capitano, che hanno permesso al suo Brasile di vincere in entrambe le circostanze: 3-1 la prima sfida e 3-0 la seconda contro la ringiovanita Polonia. In gara 1 il neoacquisto biancorosso ha messo giù 16 palloni (top scorer del match), con 14 attacchi vincenti, un ace ed un muro. Bottino soddisfacente anche se nel carnet vanno sottolineate le 4 battute sbagliate. Nella seconda sfida andata in scena contro la Polonia il buon Murilo (nella foto a sinistra) ha raggiunto la doppia cifra con 11 punti nel suo tabellino grazie a 7 attacchi vincenti e ben 4 muri. Insomma una doppia prestazione decisamente positiva per il neo acquisto biancorosso. Passiamo invece a Matteo Martino (nell’immagine a destra) che ha giocato, così come la nazionale, con due facce. Benissimo la prima sfida, male la seconda contro la Cina. In gara 1 il talento di Alessandria ha messo a segno 10 punti con un contributo decisamente elevato anche in ricezione con ben 9 “Perfette”. Totalmente inverso il suo appoggio in gara 2 dove la Cina ha clamorosamente vinto 3-0 in casa azzurra; Martino ha chiuso il suo magro bottino personale con 3 attacchi vincenti e diversi errori in attacco. Spesso rimpiazzato da Cernic (neo acquisto di Perugia) per il buon Matteo una parentesi da cancellare in fretta questa seconda sfida. Infine parliamo di Snippe anche se per l’olandese c’è poco da dire. Un solo ingresso al servizio nella prima sfida contro gli Usa (tra l’altro con errore in battuta), e due ingressi nella seconda gara dove però non mette a referto errori ne vincenti. Per lui nelle prossime gare ci sarà modo di dimostrare tutto il suo valore. Da ricordare che l’atleta è ormai ad un passo dalla cessione in prestito a Latina, indiscrezione anticipata già abbondantemente tempo fa da Cronache Maceratesi. In tal senso manca solo l’ufficialità da parte del club biancorosso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X