E’ una super Sangiustese,
parola di capitan Carboni

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carboni_9587

Domenica la Sangiustese ospita il Bellaria, la squadra contro cui all’andata i rossoblù trovarono la prima vittoria stagionale dopo le sfortunate quattro sconfitte di fila di inizio stagione. Da quel punto in poi la squadra di Tiziano Giudici ha raccolto 31 punti (seconda solo alla capolista Figline) e ora occupa il quarto posto in classifica contro ogni pronostico. “Quella partita per noi segnò la svolta – commenta il capitano dei rossoblù Andrea Carboni – perchè oltre ai primi punti ci diede un po’ di fiducia. Nelle prime quattro partite avevamo giocato bene senza raccogliere niente e di conseguenza stavamo tutti un po’ giù. La gara di domenica per noi potrebbe essere un’altra svolta perchè in caso di risultato pieno potremmo iniziare a pensare a qualcosa in più della salvezza, che comunque resta il nostro obiettivo principale”. Negli anni passati Carboni era il jolly della Sangiuuste, veniva impiegato in più ruoli, quest’anno invece ha sempre giocato da terzino destro e sta disputando un grandissimo campionato. Da un mese convive con  un problema al piede che non gli consente di allenarsi con regolarità ma anche domenica stringerà i denti e scenderà in campo. “Questa settimana ho capito che con ogni probabilità dovrò sopportare questo fastidio fino alla fine dell’anno. Ho un problema all’alluce che mi toglie un po’ di sprint e mi penalizza nel calciare col sinistro ma non mi toglierà certo la voglia di dare il massimo”. Contro il Bellaria stringerà i denti anche il difensore centrale Giuseppe Aquino che ha preso parte all’allenamento di ieri mattina a Porto Sant’Elpidio condotto dal vice allenatore Matteo Marcaccio, con Giudici a casa per influenza. “Ormai siamo costretti ad anticipare l’allenamento alla mattina perchè non abbiamo un campo – prosegue con amarezza Carboni -. E’ una situazione un po’ assurda, il Comunale di Villa San Filippo è sempre impraticabile anche se noi non lo usiamo mai. La verità è che siamo lasciati un po’ soli, questo Antonio Pantanetti lo dice da sempre ed è la verità, d’altronde i lavori allo stadio non sono mai iniziati”. Che partita sarà contro il Bellaria? “Queste sono le gare più difficili perchè loro hanno bisogno di punti e come è successo contro il Cuoiopelli ci metteranno qualcosa in più. Ma la nostra forza, oltre al gruppo, è quella di cercare sempre di arrivare al risultato attraverso il gioco e questo ci sta premiando”. Carboni è un tifoso della Sambenedettese, con cui ha giocato ad inizio carriera e ora c’è il rischio di vedere un Sangiustese-Samb nella prossima stagione… “Sì purtroppo c’è questo rischio, io spero che ci salveremo entrambi e magari continueremo a giocare contro in Coppa Italia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X