Ast Macerata, dimissioni in serie
tra medici e tecnici sanitari.
Assunzioni precarie di amministrativi

SANITA' - Sono cinque le figure che lasciano l'azienda sanitaria, tra cui il dirigente medico Vincenzo Carletti che va in pensione

- caricamento letture

medici-infermieri-ospedali-ospedaledi Luca Patrassi

Dimissioni di medici e tecnici di laboratorio, assunzioni con contratti a tempo determinato di assistenti amministrativi. Sul fronte del personale sono in uscita due tecnici: Pierpaolo Rangioli, tecnico sanitario di Laboratorio biomedico, assunto a tempo indeterminato che ha comunicato le proprie dimissioni dal rapporto di lavoro a decorrere dal 16 febbraio prossimo, e Marika Di Battuto, tecnico sanitario di Radiologia Medica, assunta a tempo indeterminato che ha presentato le proprie dimissioni a far data dal primo marzo. Dimissioni, per il raggiungimento dell’età pensionabile il prossimo 31 luglio, di Vincenzo Carletti, dirigente medico di Medicina Interna. Con decorrenza il prossimo primo aprile il medico Marco Frontoni cesserà il rapporto convenzionale – un incarico di 38 ore settimanali nell’ambito del Servizio di Emergenza Sanitaria Territoriale (118) – con la Ast di Macerata. Il dottor Giorgio Giorgini, titolare di un rapporto convenzionale nel servizio di Continuità Assistenziale, ha invece cessato il rapporto con Ast Macerata dal primo gennaio scorso. «I provvedimenti conseguenti la rilevazione di una eventuale carenza – rileva l’Ast – saranno rilevati con la prossima ricognizione annuale». Proseguono le donazioni: stavolta è il turno dell’associazione Amart che ha donato beni per un valore di diverse centinaia di euro all’unità operativa di Radioterapia dell’ospedale di Macerata.

Infine il fronte delle assunzioni precarie con una premessa che indica quale sia la velocità di azione della burocrazia pubblica, forse ha inciso l’introduzione dei 30 chilometri orari nei centri abitati: «Il Piano occupazionale prevede posti vacanti nel profilo di assistente amministrativo, in seguito a turn over sopravvenuto nel corso degli anni. Diversi uffici dell’Azienda Sanitaria hanno evidenziato la necessità di coprire tali posti al fine di garantire il regolare svolgimento delle attività istituzionali. Allo stato non sono disponibili graduatorie concorsuali, in quanto pende l’espletamento del concorso di cui alla determina della direzione generale Asur del 11 giguno 2019». Siamo vicini ai cinque anni, se quel concorso pende ancora sarà il caso di prendere provvedimenti per evitare cadute improvvise. A fronte dei cinque anni di attesa per il concorso, Ast Macerata, Ascoli e Fermo ad aprile del 2023 hanno indetto un avviso pubblico per la formazione di graduatoria per assunzioni a tempo determinato di Assistente Amministrativo, il 13 ottobre 2023 sono state approvate le graduatorie degli idonei». Qualche giorno fa, il direttore generale dell’Ast Macerata ha approvato la determina per l’assunzione, per un massimo di 12 mesi di Valentina Giacomini, Francesco Bolognesi, Michela Spalletti, Sara Cicconi, Lorenza Medori e Maria Domenica Caravaggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X