“Quando i colori raccontano
L’arte nelle Marche
fra gli anni ’70 e i primi Duemila”

MACERATA - E' il titolo della mostra curata dall'Accademia di belle arti che sarà inaugurata domani alle 17 alla Gaba.Mc

- caricamento letture
3_LUCA-MARIA-PATELLA_Patella-300x400

Una delle opere in mostra di Luca Maria Patella

 

L’Accademia di Belle Arti di Macerata annuncia l’apertura della mostra “Quando I Colori Raccontano. L’arte nelle Marche fra gli anni Settanta e i primi Duemila”, in programma per domani alle 17 alla Gaba.Mc la galleria dell’Accademia. Fra gli eventi del cinquantesimo, questa mostra, curata da Vittoria Coen e Maria Letizia Paiato, offre uno spaccato sull’arte nelle Marche negli ultimi trent’anni del secolo scorso che, grazie al lavoro di amanti dell’arte, visionari e pionieri come Roberto Rossini, ha visto il diffondersi in regione dei linguaggi più moderni dell’arte nazionale e internazionale dell’epoca.

La mostra vuole dunque testimoniare come l’impegno dell’attività di operatore culturale di Roberto Rossini, come una vita dedicata alla ricerca e alla sperimentazione, abbiano contribuito alla diffusione dell’arte più moderna, attraverso una selezione di opere attinenti ai linguaggi dell’arte concettuale e performativa e della cosiddetta Pop Art italiana. I lavori, provenienti da varie collezioni private che Roberto Rossini ha contribuito ad arricchire, rispondono ai nomi di Ubaldo Bartolini, Joseph Beuys, Gastone Biggi, Eugenio Carmi, Ugo Carrega, Lucio del Pezzo, Vincenzo Ferrari, Giosetta Fioroni, Hsiao Chin, Gino Marotta, Fabio Mauri, Magdalo Mussio, Angela Occhipinti, Luca Maria Patella, Mimmo Rotella, Fausta Squatriti, Tino Stefanoni, Emilio Tadini, Emilo Vedova, Nanda Vigo. Alla mostra “Quando I Colori Raccontano. L’arte nelle Marche fra gli anni Settanta e i primi Duemila” hanno collaborato anche i docenti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata Mariangela Canale e Paolo Gobbi, oltre a Loredana Finicelli dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, consulente scientifico della Gaba.Mc. La mostra è aperta al pubblico fino al 6 maggio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X