L’ex Mestica venduta all’asta,
a vincere un’azienda recanatese

MACERATA - Chiusa a causa del sisma, era andata alla Cassa depositi e prestiti nell'acquisto, da parte del Comune, dell'area ex Casermette. Non è nota la cifra con cui è stata aggiudicata, anni fa era stata valutata 1,5 milioni di euro
- caricamento letture
mestica-4-650x488

La ex Mestica

di Luca Patrassi (foto di Fabio Falcioni)

A buon fine l’asta condotta per conto di Cassa Depositi e Prestiti Immobiliare spa per la vendita del monumentale immobile ex Mestica di via Sibillini, nel cuore di Macerata con splendido affaccio sulle mura e sui Sibillini. Non è noto (ancora) il corrispettivo economico mentre è noto che a firmare l’operazione è stata nelle scorse settimane l’impresa Paolini di Recanati.

mestica-1-650x488

Materiale ammassato nel cortile

Pubblico o privato che sia risultato essere l’acquirente, di sicuro l’operazione va valutata positivamente nell’ottica del recupero di un bene monumentale importante della città e del ritorno agli investimenti anche in centro storico. Lo stabile ex Mestica era stato chiuso, perché inagibile, dallo sciame sismico del 2016, la chiusura della scuola aveva creato una emergenza che si era definita poco dopo anche grazie alla disponibilità di Cassa Depositi e Prestiti che aveva riscontrato positivamente la richiesta avanzata dall’allora sindaco Romano Carancini. 

Il Comune aveva acquistato da Cassa depositi e prestiti l’area delle ex Casermette dove poi sono stati realizzati due edifici per ospitare le scuole Mestica e Alighieri mentre a Cdp erano finiti, oltre a un conguaglio, gli edifici che ospitavano la scuola Dante Alighieri in via Giuliozzi e la Mestica in via dei Sibillini.

mestica-2-650x488Sono passati alcuni anni, ma alla fine Cassa Depositi e Prestiti è riuscita a vendere anche l’ex Mestica, all’epoca valutata 1,5 milioni di euro.

Presentando l’operazione di compravendita nel 2017 l’allora sindaco Romano Carancini la definì come “la più importante della storia del Comune” che si andava a realizzare grazie alla collaborazione di cassa Depositi e Prestiti.

Da alcuni giorni gli operai sono al lavoro in via dei Sibillini per ripulire l’immobile ex Mestica, in particolare panche, banchi (non a rotelle, erano altri tempi) e cattedre che stanno riempiendo i cassoni posizionati lungo il viale sottostante. Acquisto perfezionato, sarà il tempo a far vedere come si evolverà il progetto edilizio legato all’ex Mestica. Sicuramente comunque si tratterà del recupero di un immobile che rischiava concretamente di finire nel degrado.

 

mestica-3-650x488

mestica-5-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X