Servizio civile,
nuovi posti nel Maceratese

ALL'ASSOCIAZIONE Spazio Cultura sono stati assegnati 75 volontari: 12 a Recanati, 7 a Porto Recanati, 8 a Potenza Picena, 2 a Macerata, uno a Visso e uno a Pieve Torina
- caricamento letture

 

servizio-civile-macerata

All’associazione di Recanati Spazio Cultura, che opera nei settori della cultura e del turismo, accreditata nell’albo nazionale del servizio civile, sono stati assegnati 75 volontari/e da inserire nei diversi enti accreditati, in diverse località delle Marche, da Gradara a Visso. Nel Comune di Recanati sono disponibili dodici posti: uno all’Ufficio Informazioni Turistiche, uno ai Musei del circuito Museale Infinito Recanati, due a Musicultura, uno al Campus Infinito, cinque alla Casa Leopardi e due nella sede di Spazio Cultura. I progetti di servizio civile dell’associazione Spazio Cultura ‘Sinergie culturali’ e ‘Sinergie musicali’ sono inseriti nel programma d’intervento MAR23: Marche Attive e Resilienti, promosso dall’ente Grimani Buttari.

Oltre i dodici posti disponibili a Recanati, ci sono sette posti nel Comune di Porto Recanati, otto nel Comune di Potenza Picena, due a Macerata, uno a Visso, uno a Pieve Torina e quindici ad Ancona nelle sedi di Amat (2), Sineglossa (3), Consorzio Marche Spettacolo (4) e nel Museo Tattile Omero (6).

I progetti hanno una durata di dodici mesi, sono riservati ai ragazzi/e di età compresa dai 18 ai 28 anni con un rimborso mensile di 444,30 euro. Il periodo di servizio civile è riconosciuto come curriculum lavorativo. Inoltre, le università ai fini del conseguimento di titoli di studio possono riconoscere, nei limiti previsti dalla normativa vigente, crediti formativi a favore degli operatori volontari che hanno svolto attività di servizio civile universale rilevanti per la crescita professionale e per il curriculum degli studi. Il periodo di servizio civile universale effettivamente prestato, salvo quanto previsto dal comma 5, è valutato nei pubblici concorsi con le stesse modalità e lo stesso valore del servizio prestato presso amministrazioni pubbliche.

La cessazione anticipata del rapporto di servizio civile universale comporta la decadenza dai benefici previsti dal presente articolo, salva l’ipotesi in cui detta interruzione avvenga per documentati motivi di salute, per causa di servizio o di forza maggiore ed il periodo di servizio prestato sia pari ad almeno sei mesi. La domanda potrà essere presentata con il proprio Spid attraverso l’accesso nel sito del governo italiano: https://www.serviziocivile.gov.it. Sarà possibile fino alle 14 del 10 febbraio.

Per informazioni si può chiamare al mattino dalle 9.30 alle 12.30 al 0712411273 o mattino e pomeriggio al 3292297331.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X