Doppio passaggio in ospedale
per chi prende farmaci anticoagulanti

CAMERINO - Sono 250 i pazienti seguiti dall'ambulatorio Tao della città ducale, in seguito ai pensionamenti il servizio di analisi verrà svolto a Macerata: questo implica andare a fare i prelievi la mattina e tornare il pomeriggio per le risposte
- caricamento letture

ospedale_camerino

Disagi in vista per i 250 pazienti in carico all’ambulatorio per la terapia anticoagulante orale (Tao) di Camerino, dopo il pensionamento del terzo medico della medicina di Camerino in pochi mesi, Gabriella Mazzoli, cambia il servizio di controllo delle analisi del sangue, che sarà svolto esclusivamente a Macerata. Le 250 persone seguite da Camerino devono andare due volte all’ospedale lo stesso giorno, al mattino fino alle 11 per le analisi che poi vengono mandate a Macerata e al pomeriggio di nuovo a Camerino dopo le 17 per le risposte. Analoga situazione riguarda coloro che sono in carico all’ospedale di Matelica, si tratta in prevalenza di pazienti anziani che esprimono disappunto per la novità. Alcuni anziani pazienti esprimono preoccupazione per il fatto che ogni volta, in caso di necessità di effettuare analisi del sangue il paziente dovrà tornare due volte all’ospedale di Camerino, per ricevere in due volte gli stessi servizi che prima aveva con un unico appuntamento. In pratica chi assume i farmaci anticoagulanti orali ha necessità di effettuare regolarmente esami del sangue, per valutare l’efficacia della terapia.

«Si tratta di un notevole disagio doversi recare due volte nello stesso giorno in ospedale per un servizio che ha sempre ben funzionato, ma che ormai di fatto è svolto dall’ospedale di Macerata – spiegano alcuni pazienti – ci sono molti anziani che hanno difficoltà a spostarsi. Sappiamo che c’è carenza di medici, ma speriamo che il servizio possa essere ripristinato così come era quanto prima». Al momento nel reparto di medicina dell’ospedale di Camerino sono andati in pensione tre medici in pochi mesi, di nuovo è arrivato solo il primario, Anna Maria Schimizzi, al momento non si hanno notizie riguardo all’eventuale arrivo di nuovi medici.

(m. or.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X