De Giorgi esclude Zaytsev dal Mondiale:
«Scelta tecnica, ha sempre tenuto
una condotta esemplare»

VOLLEY - I due personaggi, conosciuti e amati dai tifosi della Lube, al centro di una decisione inaspettata. La motivazione sarebbe quella di non avere in organico una riserva troppo ingombrante per Romanò, il titolare nelle finali di Nations League
- caricamento letture

 

lube-zaytsev

Ivan Zaytsev

di Mauro Giustozzi

Un vero e proprio terremoto sconvolge la Nazionale italiana di volley e protagonisti sono due personaggi conosciuti e amati dai tifosi della Lube e di cui hanno fatto la storia recente: Fefè De Giorgi e Ivan Zaytsev. L’allenatore pugliese ha deciso di tagliare Ivan Zaytsev dalla lista dei giocatori che parteciperanno al prossimo Mondiale di pallavolo. A spiegare le motivazioni della scelta è stato lo stesso allenatore attraverso una dichiarazione rilasciata dalla Fipav. «Al termine di un appropriato percorso e dopo una attenta valutazione tecnica e di squadra, ha dichiarato il coach azzurro – ho preso la decisione di comunicare all’atleta che non avrebbe fatto parte della rosa dei 14 per il Mondiale. Al fine di evitare qualsiasi tipo di speculazione, sottolineo che l’atleta ha sempre tenuto una condotta esemplare».

ferdinando_de_giorgi_europei

Il ct Fefé De Giorgi

Secondo le indiscrezioni circolate la motivazione sarebbe quella di non avere in organico una riserva troppo ingombrante per Romanò, il titolare nelle finali di Nations League. L’Italia punterà così su Yuri Romanò e Giulio Pinali nel ruolo di opposto. Si tratta di una decisione clamorosa considerando le qualità di Zaytsev, un atleta in grado di trascinare l’Italia verso importanti obiettivi negli ultimi anni. Ivan Zaytsev era tornato in Nazionale a inizio estate, dopo aver saltato gli Europei per l’intervento a cui si era sottoposto dopo Tokyo, Olimpiade in cui l’Italvolley non aveva brillato. Infortunio che lo aveva visto anche lungamente assente per quasi tutta l’intera stagione con il suo club, la Lube Civitanova. L’opposto, 33 anni, ha nel suo palmares azzurro vinto due medaglie alle Olimpiadi (bronzo a Londra 2012, argento a Rio 2016) e tre medaglie agli Europei (argento nel 2011 e nel 2013, bronzo nel 2015). In maglia azzurra restano così solamente due giocatori della Lube, il centrale Simone Anzani e il libero Fabio Balaso. Così Ivan Zaytsev si dovrà adesso concentrare unicamente sulla sua squadra di club, la Lube, dopo aver vissuto un’estate complicata con molte voci che lo volevano in uscita dalla società adriatica.

Zaytsev-1-325x217Alla fine lo ‘Zar’ è rimasto al suo posto in biancorosso ma bisognerà vedere come peserà questo addio alla maglia della Nazionale anche in chiave prossima stagione a Civitanova. Nei giorni scorsi Zaytsev al sito ufficiale del club cuciniero aveva dichiarato in merito alla recente esperienza in Vnl finita male per gli azzurri come «a tutto il gruppo azzurro dispiace di non aver portato a casa una medaglia, ma siamo approdati alle fasi finali dopo anni che non accadeva. Tutto fa parte di un ringiovanimento della Nazionale che si verifica al momento giusto. Volevamo salire sul podio, ma aver assaggiato l’amaro delle battute d’arresto in due gare clou magari ci ha fatto bene in vista di un Mondiale alle porte». Manifestazione si svolgerà dal 26 agosto all’11 settembre a Gliwice e Katowice in Polonia, e a Lubiana in Slovenia che lo ‘Zar’ però non potrà vivere da protagonista in campo.

Zaytsev giura amore ai colori biancorossi: «Trasmetterò ai nuovi arrivati la mentalità vincente della Lube»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =