Elena Cruciani compie 100 anni
Sue le ricette della tradizione
per l’agriturismo di famiglia

TOLENTINO - Alla domanda su come si arriva a raggiungere il secolo di vita risponde con ironia: «Io non ho fatto granchè, sono solo nata. Mangio volentieri i capellini fini, ma pochi, un po’ di tutto, eccomi qua»
- caricamento letture
elena_cruciani-1-325x244

Elena Cruciani

Una festa in famiglia e gli auguri del sindaco di Tolentino Mauro Sclavi: ieri ha festeggiato i suoi primi cento anni Elena Cruciani. Nata il 3 luglio del 1922 a San Severino, è stata segnata all’anagrafe ufficialmente tre giorni dopo, il 6 luglio dello stesso anno. Si è sposata con Pacifico Ranaldi e si è trasferita a Tolentino, lungo la provinciale in contrada Santa Lucia, dove insieme hanno costruito la loro famiglia ed hanno lavorato duramente nell’azienda agricola di famiglia. Alla domanda su come si arriva a raggiungere il secolo di vita risponde con ironia: «Io non ho fatto granchè, sono solo nata. Mangio volentieri i capellini fini, ma pochi, un po’ di tutto, eccomi qua».
Non le è stato risparmiato nemmeno il terremoto, che quasi sei anni fa ha gravemente lesionato l’abitazione in cui viveva con la famiglia del figlio Franco ed ha costretto tutti a trasferirsi nell’agriturismo di famiglia. «Certo a casa era un’altra cosa, uscivo più spesso, potevo muovermi ed andare nell’orto – racconta – ma ormai siamo qua». Sempre cordiale e sorridente, ama parlare con chi va a trovarla, si è sempre mantenuta attiva facendo i piccoli lavori di campagna e della casa, per aiutare in famiglia. Ancora oggi è un punto di riferimento per i nipoti, è bisnonna di ben cinque vivaci pronipoti. E’ stata lei ad insegnare alle nipoti tutte le ricette della tradizione rurale che oggi portano avanti nell’agriturismo di famiglia.

elena_cruciani-2-325x244

La pergamena donata dall’amministrazione

Dal formaggio fatto a mano, all’immancabile pasta spianata a mano con il matterello, l’arte della cura degli animali, della pista del maiale, del preparare carne e verdure con quei sapori tipici marchigiani, che lasciano i palati soddisfatti per la loro genuinità. Una vita la sua in cui non sono mancati momenti difficili, ma che lei ha sempre preso con filosofia, grazie a quel carattere calmo e lucido che anche se piccola e minuta, l’ha resa una roccia di fronte ai momenti complicati che un’esistenza può avere. Così anche le figlie Dina e Maria, tutti i nipoti, amici e parenti hanno festeggiato nonna Elena, che ha ricevuto anche una pergamena di saluto dal sindaco Mauro Sclavi: «A nome mio personale, dell’amministrazione comunale e della città tutta celebriamo il 6 luglio con gioia il 100esimo compleanno di Elena Cruciani. E’ di esempio per noi il suo amore per tutta la sua famiglia. Orgogliosi di poter condividere questo prestigiosissimo traguardo con una donna davvero speciale, simbolo di resilienza e resistenza. Con i migliori auguri di buon compleanno».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =