Cbf Balducci fallisce il match ball:
Mondovì si impone 3 a 1,
la “bella” per l’A1 a Macerata (Foto)

VOLLEY A2- Le torinesi vincono (25-23, 25-18, 21-25, 25-22) e pareggiano la serie della finale per la promozione nella massima serie. Domenica prossima la sfida decisiva
- caricamento letture

Mondovi-Cbf-9-325x216

di Mauro Giustozzi

La Cbf Balducci fallisce il primo match ball per la promozione in serie A1: Mondovì  si impone in casa 3-1 ed è tutto rimandato alla ‘bella’ che si giocherà domenica prossima alle 17 al Banca Macerata Forum. Chi vince salirà in A1. Certo non la migliore Macerata quella vista in azione in Piemonte. Perso in volata il primo set, nel secondo le marchigiane hanno subito la pressione della Lpm riuscendo a rialzare la testa nel terzo parziale. Nel quarto non è bastata la rimonta della squadra di Paniconi che a gioco lungo hanno ceduto con qualche errore di troppo alla voglia di successo di Mondovì che ha vinto con merito la partita. Non è bastata una combattiva Michieletto ed una Pizzolato che nel terzo set ha riacceso la luce in casa Cbf. Tra le padrone di casa eccellente la prova dell’opposta Taborelli e di Hardeman oltre che di Molinaro votata mvp della gara. Male la ricezione e la difesa, ma anche negli altri fondamentali come il muro (14-9 per la Lpm) le maceratesi non hanno brillato.

Mondovi-Cbf-5-650x434

 

 

Mondovi-Cbf-10-325x217Nei precedenti tra le due squadre 6 successi delle marchigiane e 1 delle piemontesi. Si gioca in un PalaManera pienissimo con sugli spalti anche una settantina di tifosi maceratesi che hanno raggiunto il Piemonte con un pullman e altri mezzi privati. Squadre in campo nei migliori sestetti disponibili. Subito le squadre forzano molto servizio e giocate, con Fiesoli (5 punti) e Michieletto che si mettono subito in evidenza. Parziale punto a punto nella fase iniziale soprattutto e con strappi e sorpassi nella parte conclusiva. L’opposta locale Taborelli regala il primo break a Mondovì per il 12-9 che si trasforma in un pesante 15-10 con Hardeman. Che costringe Paniconi a chiamare il time out. Da cui riemerge una Macerata travolgente che infila un break di 7-0 che vale il sorpasso sulle piemontesi. Sfida che torna in equilibrio nella parte conclusiva del parziale: Cbf che va sotto 22-20, infila tre punti consecutivi che rovesciano il punteggio ma si ferma qui la squadra arancionera che viene punita dall’ace di Trevisan e dall’attacco di Hertman che chiude il set in favore di Mondovì. Padrone di casa galvanizzate dal successo iniziale partono a razzo anche nel secondo parziale mentre Macerata pare accusare il colpo a livello dik morale di un set che poteva essere vinto e che invece è stato perso nell’infuocato finale.

Mondovi-Cbf-2-325x217Protagonista ancora l’opposto Taborelli che prende in mano la squadra, una Lpm che ci crede e che trova anche dal fondamentale del muro una risorsa per mettere in difficoltà le maceratesi. Un blocco di Montani vale il 12-9 ma il peggio per le ragazze di Paniconi deve ancora venire. Troppi errori delle marchigiane e tanta concentrazione del Mondovì che con l’ace di Trevisan se ne va sul 14-10 prima e 16-12 poi. A questo punto Paniconi cerca risorse dalla panchina gettando nella mischia anche Peretti e Martinelli ma la Cbf non reagisce e continua a soffrire pesantemente in ricezione ed in difesa il che non aiuta il contrattacco. Tutto facile per la Lpm Mondovì che va a conquistarsi sette palle set, chiudendo alla seconda occasione con una Molinaro scatenata. Macerata deludente e spalle al muro: o cambia marcia immediatamente ritrovando lucidità e fiducia, oppure la sua partita finisce qui. Le monregalesi sono caricatissime trascinate da un palas caldissimo.

Mondovi-Cbf-7-325x216Ma la Cbf finalmente reagisce, soprattutto grazie anche all’ingresso della Ghezzi. Protagonista però assoluta è la Pizzolato che diventa un muro invalicabile per le piemontesi. Proprio un suo ace vale il 9-14 che indirizza l’ampio vantaggio del sestetto di Paniconi. Che però mostra un pò di discontinuità che consente alle avversarie di rientrare in gioco grazie alle solite Cumino e Trevisan (16-18). E’ sempre un doppio blocco a muro di Pizzolato che lancia Macerata alla conquista di cinque palle set: Lpm che ne annulla due prima di essere punita dalla Ghezzi che riporta in gioco la Cbf Balducci. Quarto set carico di tensione per la posta in palio altissima per le due squadre. Mondovì la indirizza subito sull’8-4, la Pizzolato riporta in equilibrio la sfida prima che le piemontesi trascinate da Hardeman e Montani prendano il largo andando a conquistarsi quattro palle match: Cbf Balducci ne annulla due ma poi l’attacco out di Malik manda tutti a gare 3.

Mondovi-Cbf-8-325x216MONDOVI’ – MACERATA 3-1 (25-23, 25-18, 21-25, 25-22)

LPM BAM MONDOVI’: Hardeman 16, Molinaro 13, Taborelli 20, Trevisan 14, Montani 11, Cumino 1; Bisconti (L), Bonifacio, Pasquino 1, Ferrarini. All. Solforati.

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Fiesoli 10, Cosi 9, Malik 16, Michieletto 13, Pizzolato 9, Ricci 1, Bresciani (L), Ghezzi 1, Martinelli, Peretti. NE.: Stroppa, Gasparroni. All. Paniconi.

ARBITRI: Spinnicchia e Scotti.

NOTE: durata set: 26’, 21’, 27’, 26’ totale 100’. Mondovì: battute sbagliate 17, vincenti 7, muri 14, errori 28. Macerata: bs. 8, v. 8, m. 9, e. 20.

(foto di Guido Peirone)

 

Mondovi-Cbf-6-650x434

Mondovi-Cbf-8-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =