«Musica alta e schiamazzi,
qualcuno vuol vendere casa e trasferirsi»
Protestano i residenti del centro

MACERATA - Patrizia Sagretti, presidente dell’associazione La Grondaia: «Tutti i mercoledì sera al bar La Rotonda ci sono dei concerti con altoparlanti potenti. Le case che sono rivolte verso i giardini Diaz subiscono questa musica tambureggiante che non fa riposare». L'assessore Renna: «Non possiamo intervenire noi ma è necessario che chi fa queste lamentele le traduca in atti ufficiali e si affidi all’Arpam per la verifica dell’entità del rumore prodotto»
- caricamento letture

 

Bar-La-Rotonda-1-325x325

Il bar La Rotonda, a Macerata

 

di Mauro Giustozzi

Musica che fa vibrare le finestre delle abitazioni, residenti costretti ad alzare il volume della tv per seguire i programmi dentro le proprie case e impossibilitati a riposare prima della mezzanotte e talvolta anche oltre visto che gli schiamazzi continuano fino a notte fonda con la musica proveniente dagli stereo delle auto che sostituisce quella della festa dentro il locale. Torna alla ribalta l’incompatibilità tra residenti e chi lavora in centro storico, nello specifico il bar La Rotonda, che da circa un anno ha aperto nei pressi del terminal bus urbano, rivitalizzando l’area dei Giardini Diaz in passato abbandonata. Il mercoledì sera, però, le feste con gli universitari, la musica sparata a tutto volume dentro il locale, nonostante si sia in un periodo in cui tutti hanno le finestre chiuse a casa perché le temperature sono rigide, ecco che tale trambusto arriva sin dentro le abitazioni di chi risiede nella zone circostanti la rotonda dei Giardini Diaz.

AuchanRetail_Montessori_FF-6-325x217

Patrizia Sagretti

A farsi portavoce delle lamentele e del malcontento di numerosi residenti in centro è Patrizia Sagretti, presidente dell’associazione La Grondaia, a cui diverse persone si sono rivolte per esternare il proprio disappunto per quanto accade puntualmente ogni mercoledì sera nel bar La Rotonda. «Tutti i mercoledì sera al bar La Rotonda ci sono dei concerti con altoparlanti potenti per cui già da parecchie settimane i residenti si sono lamentati di questa situazione – afferma la Sagretti – portando a conoscenza di ciò la stessa amministrazione comunale. L’estate scorsa ci fu già un intervento della Polizia locale perché questi eventi serali c’erano tutti i giorni mentre in questo periodo sono limitati al mercoledì. Iniziano verso le 21,30 e si concludono intorno alle 24 come previsto dalle norme. Il problema è che, pur con tutte le finestre chiuse, dentro casa non si riesce a sentire neppure la televisione. La musica, a seconda di come gira il vento, raggiunge via Mozzi, ma si sente anche in via Illuminati, via Cioci, via Mameli. Ed è un problema serio perché tutte le case che sono rivolte verso i giardini Diaz subiscono questa musica tambureggiante che non fa riposare chi il giorno dopo deve recarsi al lavoro. Da parte dei residenti sono state inviate mail, fatte telefonate al Comune, qualcuno si è anche recato nella sede municipale per rappresentare questo disagio ma al momento non sono stati presi provvedimenti».

Altra lamentela che La Grondaia ha raccolto nel denunciare questa situazione legata ai mercoledì sera di festa a La Rotonda è la presenza di tantissime auto che accedono e sostano attorno all’anello dei giardini e che, una volta chiuso il bar, con gli stereo a tutto volume diventano un proseguo di musica, canti e balli all’aperto dei giovani che spezzano la quiete notturna di chi abita nelle vicinanze. «Non so se è regolare tutto ciò e mi riferisco in particolare all’accesso delle auto nell’area dei Giardini Diaz – prosegue la Sagretti -. L’amministrazione parla sempre di incentivare la residenzialità nel centro di Macerata ma in questo modo si ha l’effetto contrario, al punto che qualcuno sta pensando di vendere casa e trasferirsi altrove per non dover fare i conti con la situazione che c’è adesso. E immaginiamoci cosa accadrà in estate quando si starà con le finestre aperte».

Giunta_Renna_FF-2-325x217

Paolo Renna

Dal canto suo l’amministrazione comunale monitora questa situazione che è ben presente all’assessore alla Sicurezza, Paolo Renna, in quanto già nel passato La Rotonda fu oggetto di sanzione per non aver rispettato le norme previste dalle ordinanze comunali. «Questo è accaduto l’anno scorso ma poi mi sembra che la situazione sia rientrata nella norma – afferma Renna – tanto che da controlli effettuati anche di recente e più volte dentro la settimana, il locale termina il mercoledì la musica alla mezzanotte come previsto. Sulla questione legata alla musica troppo alta non possiamo intervenire noi ma è necessario che chi fa queste lamentele le traduca in atti ufficiali e si affidi all’Arpam per la verifica dell’entità del rumore prodotto, cosa che si può verificare unicamente con appositi strumenti. A livello di Comune noi possiamo solo controllare il rispetto delle ordinanze legate ai pubblici esercizi, cosa che facciamo. L’obiettivo è quello di contemperare il diritto al divertimento di chi frequenta il locale e di chi vuol riposare. Per quanto concerne la presenza di auto nell’ovale dei giardini Diaz, la ztl è attiva sino alle 21: dopo, chiunque può entrare in quella zona e sostare a patto che non intralci la circolazione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =