Il fiuto del cane antidroga
fa scoprire 33 chili di hashish (Video)

MONTECOSARO - In manette è finito il proprietario dell'immobile, un operaio di 45 anni. Operazione della Guardia di finanza di Civitanova che si stava occupando di una confisca legata ad una indagine tributaria e ha scoperto il deposito di stupefacente. Denunciato anche il presunto complice
- caricamento letture
L'operazione della Guardia di finanza di Civitanova

 

sequestro-30-chili-hashish-montecosaro1.jpg-650x372

Il cane antidroga durante la perquisizione

Il fiuto del cane antidroga Edir porta alla scoperta di 33 chili di hashish nascosti in un garage a Montecosaro. L’operazione è stata eseguita dalla Guardia di finanza della Compagnia di Civitanova, diretta dal capitano Tiziano Padua. Ieri i finanzieri si stavano occupando di tutt’altro: una confisca di tre veicoli legata ad una indagine tributaria.

sequestro-30-chili-hashish-montecosaro-e1646405999690-325x207

La droga sequestrata

Con loro c’era anche l’unità cinofila della finanza con il pastore tedesco Edir. Il cane ha iniziato a puntare verso un garage e i finanzieri hanno capito che doveva esserci qualcosa di sospetto, probabilmente droga. Così hanno rintracciato il proprietario e lo hanno fatto venire sul posto. L’uomo è un marocchino di 45 anni che da tempo vive in Italia e lavora come operaio, Brahim Sarokh. Alla presenza dell’uomo i finanzieri hanno iniziato una perquisizione nel garage. All’interno hanno trovato, stipate all’interno del garage, in numerose borse termiche e shopping bag, 58 confezioni di hashish, dal peso complessivo di 33 chili. Una volta venduta, la droga poteva fruttare, secondo una stima fatta dai finanzieri, più di 300mila euro. Il 45enne è stato arrestato e si trova in carcere a Montacuto. È assistito dall’avvocato Michela Romagnoli.

Gli uomini delle Fiamme gialle hanno controllato il cellulare dell’indagato e dall’analisi dei messaggi sul cellulare i finanzieri hanno individuato quello che sarebbe il complice del 45enne. Si tratta di un altro marocchino. L’uomo vive a Porto Recanati e la sua casa è stata perquisita. I finanzieri hanno trovato materiale per il confezionamento della droga (una macchina sigillatrice per sottovuoto e numerosi rotoli di cellophane e scotch), 2.290 euro in contanti, ritenuti proventi di spaccio, e 18 scarpe Louis Vuitton contraffatte. L’uomo è stato denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, ricettazione e per spaccio.

(Gian. Gin.)

(Ultimo aggiornamento alle 17,15)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =