Bollette salate alle piscine:
«Servono interventi urgenti,
le Regioni da sole non bastano»

IL GOVERNATORE Francesco Acquaroli ha incontrato i gestori per affrontare la questione dei rincari che colpisce molti settori: «Il rischio è il blocco del Paese»
- caricamento letture
acquaroli-latini-1-650x453

Il governatore Francesco Acquaroli con l’assessore Giorgia Latini

 

Super rincari dell’energia, incontro del presidente Francesco Acquaroli e dell’assessore Giorgia Larini con i gestori delle piscine. Una loro delegazione, che fa capo al Comitato di gestione delle piscine marchigiane è stata ricevuta oggi a Palazzo Raffello. Per i gestori erano presenti Andrea Sebastianelli di Sport Village Pesaro, Mirko Santoni di Team Marche Falconara Marittima e Igor Pace di Co.ge.pi. Ancona.

«Servono interventi urgenti da parte del Governo nazionale – ha detto Acquaroli –. Il rischio, altrimenti, è il blocco del Paese. Le Regioni da sole, con il loro bilancio, non possono sostenere il peso economico di misure totali a sostegno di questa situazione che pesa su molti settori commerciali ed economici. Da parte nostra ci attiveremo immediatamente in sede di Conferenza delle Regioni per portare al Governo il tema dei ristori e affinché si faccia carico di richiedere misure tempestive rispetto al tema del caro energia».

«Comprendiamo la difficoltà che vivono oggi i gestori delle piscine – ha aggiunto l’assessore Latini – sulle cui spalle pesa l’enorme rincaro dei costi dell’energia. Ci rivolgeremo ai nostri rappresentanti nazionali affinché si faccia il possibile per attutire questo rincaro che rischia di sfibrare il tessuto socio-economico già fortemente penalizzato dalle restrizioni e dalla pandemia». Presente anche Fabio Luna, presidente del Coni Marche: «Il Coni ha da subito evidenziato la problematica relativa all’aumento dei costi delle bollette sollecitando il Governo a prendere gli opportuni provvedimenti, per far sì che il mondo sportivo, già duramente colpito come altri settori dalla pandemia, non debba affrontare anche questa emergenza. L’aumento esagerato del costo dell’energia sta mettendo in forte difficoltà tutte quelle Asd/Ssd che gestiscono gli impianti sportivi. Tra queste quelle maggiormente colpite sono le Associazioni che gestiscono gli impianti natatori». «Apprezziamo la vicinanza e l’attenzione mostrata dalla Regione e l’interesse ad ascoltare le nostre richieste. È stato un incontro positivo» hanno detto i gestori al termine dell’incontro.

La rabbia di un giovane imprenditore «Con una bolletta del gas di 10.900 euro impensabile continuare ad investire»

Bollette, che stangata Ascani: «E’ una vergogna» Iualè: «Per i prossimi mesi sarà peggio»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X