All’ufficio Iat in piazza della Libertà
ci sono ancora Carancini e Monteverde
ad accogliere i turisti

MACERATA - Così come era successo col sito di palazzo Buonaccorsi, nei locali di fianco al Lauro Rossi lo schermo installato trasmette le immagini dei precedenti sindaco e vice
- caricamento letture

 

iat-carancini

Carancini in uno dei video trasmessi dallo schermo dello Iat

 

di Luca Patrassi

In Comune c’è qualcuno che non ha ancora avuto notizia del cambio di amministrazione, avvenuto un anno fa, con il passaggio della fascia tricolore dal sindaco Romano Carancini, sostenuto da una maggioranza di centrosinistra, all’attuale primo cittadino Sandro Parcaroli. Non fosse per i social, per i media, per un mondo connesso (a parte qualche blackout momentaneo), sembrerebbe che ci sia una situazione tipo quella di chi per decenni aveva vissuto trovando rifugio nella giungla senza sapere che nel frattempo era finita la guerra. A Macerata c’è qualcuno che crede, o vorrebbe far credere, che il sindaco sia ancora Carancini.

iat-carancini3-325x244Mesi fa era stata segnalata la stranezza del sito di Palazzo Buonaccorsi che nella homepage ancora ospitava video e progetti della passata amministrazione Carancini, ed è poi stata cancellata passando per una sequenza di incarichi professionali fiduciari dei quali si è scritto. Ora il bis. Piazza della Libertà, cuore della città e sede dell’ufficio turistico del Comune di Macerata, quello per la gestione del quale la dirigenza comunale di settore aveva riconosciuto un extra per prolungare gli orari con «personale che conosca il territorio e capace di parlare le lingue per rispondere agli alti standard chiesti dalla Regione», come se la conoscenza delle lingue e del territorio non sia invece la base per chi lavora in uno sportello turistico di questi tempi. I turisti magari non ci hanno fatto caso e finora nemmeno i maceratesi, fatto sta che se uno si mette a guardare i video che passano sul maxischermo dell’ufficio Iat, ben visibile anche dall’esterno, non può non notare che larga parte del tempo è occupata dalle gesta di Romano Carancini in fascia tricolore e della (ex) assessore comunale Stefania Monteverde. Non solo riprese di passaggio, magari durante l’illustrazione visive delle opere di Palazzo Buonaccorsi, ma tagli del nastro, dichiarazioni, interviste degli ex amministratori citati, sorrisi ed applausi dei presenti. In più – a farci caso – si vede che l’immagine di partenza dei video trasmessi nello Iat di piazza della Libertà rende «noto » che l’artefice di tutto è il Comune di Macerata il cui sindaco è Romano Carancini e il cui assessore alla Cultura è Stefania Monteverde. Che dire? Che fare? Non lo dite in Comune, magari esce fuori un incarico professionale per far cambiare i nomi sul video.

iat

iat-carancini2-650x488

iat-carancini1-650x488

Sito Macerata musei da rinnovare: 50mila euro per un team di esperti

A Palazzo Buonaccorsi il web è vintage: turisti accolti da Carancini e Monteverde



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X