Un paese senza campane:
«Si è rotto il meccanismo,
non abbiamo soldi per ripararlo»

MONTE CAVALLO - Il sindaco Pietro Cecoli chiede aiuto per sistemarlo, il costo è di 5mila e 500 euro, e lancia una raccolta fondi
- caricamento letture
monte_cavallo-3-650x366

Pietro Cecoli, sindaco di Montecavallo

 

di Monia Orazi

La voce amica delle campane di Monte Cavallo non c’è più, in paese non suonano più, perchè si è rotto il meccanismo elettrificato che ogni ora permetteva loro di scandire il tempo, nel borgo più piccolo della provincia di Macerata. Non si trovano i soldi per ripararlo ed il sindaco Pietro Cecoli lancia una raccolta fondi. «La domenica non suonano più le campane per annunciare la messa, ormai anche il nostro parroco non c’è più, don Nello Tranzocchi avrebbe messo tutto il suo impegno per avere le campane funzionanti – spiega Pietro Cecoli, sindaco di Montecavallo – nemmeno il trascorrere delle ore è scandito dal suono familiare delle campane della chiesa. Si è rotto il meccanismo che permette di farle suonare e non abbiamo i soldi per ripararlo». Il sindaco si è rivolto ad un campanaro per avere il suo intervento: «Ci siamo rivolti al campanaro di Foligno, per riparare il meccanismo servono 5 mila e 500 euro. Ci siamo rivolti alla curia, che al momento non ha dato nessun contributo. Ci rivolgiamo a chiunque ci possa dare una mano, daremo vita ad una raccolta fondi, per trovare la somma necessaria a restituire il suono delle campane alla nostra comunità». La chiesa di Santa Maria Assunta è stata danneggiata dal terremoto del 2016 ed è stata oggetto di lavori di riparazione, rimanendo chiusa per quasi quattro anni. Nel gennaio del 2020, con una cerimonia presieduta dall’arcivescovo di Camerino monsignor Francesco Massara, alla presenza del parroco monsignor Tranzocchi di recente scomparso, si era tenuta la cerimonia di riapertura, vista come segno di rinascita e ripartenza per il piccolo borgo, un piccolo passo per cancellare le ferite del terremoto. Cecoli non si arrende, si sta già muovendo per attivare la raccolta fondi e permettere di riparare il meccanismo, riportando la voce delle campane nella sua comunità.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X