L’Area vasta 3 cerca 5 ortopedici
L’Asur ne assegna solo uno

SANITA' - Finora trovata solo una specializzanda. Bandito un altro concorso per otto cardiologi, si è in attesa delle assunzioni
- caricamento letture

medico

 

di Luca Patrassi

C’è qualcosa di nuovo, anzi d’antico tra le determine sanitarie di casa Area vasta 3. Non c’è traccia di medici. Per la verità è cambiata la cornice, si fanno bandi e concorsi ma la sostanza resta quasi invariata, assunzioni prossime alle zero. Zero titoli, direbbe Josè Mourinho. A pensare male, diceva il politico di lunghissimo corso Giulio Andreotti, si fa peccato ma qualche volta ci si avvicina alla verità. Nei giorni scorsi all’albo pretorio dell’Asur è apparsa una determina della dirigente dell’Area vasta 3 Daniela Corsi legata all’assunzione di medici ortopedici. Sembrerebbe una notizia positiva, e le assunzioni in effetti sono sempre una notizia positiva se non fosse che la lettura del documento istruttorio permette di evidenziare che probabilmente c’è qualche problema di comunicazione e di programmazione ai vertici dell’Asur. Si legge che l’Area vasta 3, dovendo assumere cinque ortopedici per evidenti carenze di organico, chiede all’Ufficio personale l’accesso alla graduatoria del concorso regionale fatto dalla Area Vasta 1. Richiesta ad aprile a fronte di una graduatoria fatta una settimana prima. Il primo dubbio è nei numeri: se solo Macerata ha una carenza di cinque ortopedici perchè si fa un concorso regionale per cinque posti? Vero che in tempi di pandemia e di crisi economica, la domanda non è vitale, ma pure ci si chiede allora perché si fanno concorsi per tutti quando si coprono in parte le esigenze solo di qualcuno? Sempre nell’atto dell’Area Vasta 3 si dà conto della risposta dell’Asur: la graduatoria (di cinque medici) è già stata escussa e non ci sono più specialisti da chiamare. Fortunatamente c’è la graduatoria degli specializzandi, una in particolare ha preso la specializzazione nei mesi scorsi e può essere assunta: Caterina Fumo prenderà servizio nell’Area vasta 3. Cinque posti vacanti, un’assunzione in pianta stabile. Poi due assunzioni a tempo determinato per altri due specializzandi. Nella determina non è specificato quale sarà la sede di lavoro della dottoressa Fumo. Peraltro, è in corso la procedura per la selezione del direttore di Ortopedia di Camerino, ci si augura che per quel tempo ci sia anche un numero adeguato di medici ortopedici. Bene, c’è un altro concorso, stavolta per otto posti di specialisti in Cardiologia, bandito dall’Asur per le esigenze di tutti gli ospedali regionali e gestito da Fermo: graduatoria, fatta, preferenze indicate dagli idonei. Ed in questo caso – la graduatoria è di un mese fa – si è in attesa delle assunzioni che sicuramente arriveranno per le Aree Vaste che ne hanno fatto richiesta. In questo ultimo caso si narra di caldi inviti ad accettare una certa sede in provincia, inviti finora caduti nel vuoto. In attesa che qualcuno accetti di andare a Camerino, si spera che la graduatoria non vada nel frattempo esaurita per effetto del fatto che i vincitori cedano alle proposte delle altre Aree Vaste.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X