Una nuova ambulanza
per la Cri di Camerino

IL PRESIDENTE Gianfranco Broglia ricorda le attività svolte: «Siamo sofferenti per l'incomprensione che alcuni uffici dell'Area Vasta 3 hanno nei nostri confronti»
- caricamento letture

IMG_20210508_171836_274-650x488

 

Nel giorno internazionale della Croce Rossa è stata inaugurata a Camerino la nuovissima ambulanza per la postazione di soccorso avanzato in dotazione al comitato Cri di Camerino. A tenere a battesimo il nuovissimo mezzo, 1 dei 19 della flotta completa sono stati il presidente Cri Camerino Gianfranco Broglia, alla presenza dei volontari e del vicepresidente del consiglio regionale Gianluca Pasqui.

IMG_20210508_172041_772-325x244

Al centro Gianfranco Broglia, presidente della Cri di Camerino

«Sono fiducioso in merito alla riqualificazione dell’ospedale di Camerino – ha detto Gianfranco Broglia –  convinto che a breve, quando questa situazione di emergenza finirà il primo passo sarà la riapertura del Dea di Camerino anche in previsione di numerosi cantieri che verranno ad impiantarsi per la ricostruzione. Oggi anche noi siamo nel continuo lavoro di emergenza 118 un po’ in difficoltà, dovendo ricoverare la maggior parte dei pazienti raggiunti in emergenza all’ospedale di Macerata. Questo lievita di molto i costi dell’attività di emergenza, siamo sofferenti per l’incomprensione che alcuni uffici dell’Area Vasta 3 hanno nei nostri confronti, ma fiduciosi di poter far comprendere loro l’importanza e la serietà del lavoro svolto al nostro comitato. Gli altri dopo il sisma 2016 hanno detto che non avrebbero lasciato nessuno solo. Per questo voglio ricordare le varie attività a sostegno del territorio: la prima il supporto psicologico alla popolazione, poi aiuti alle famiglie in difficoltà per il sisma, poi per la pandemia, in seguito la realizzazione di strutture quali alloggi universitari ad Unicam, sono partiti i lavori per il centro polifunzionale di Muccia partiranno a breve quelli per il centro polifunzionale di Valfornace e contiamo di far partire entro l’autunno, l’appalto per la struttura socio-sanitaria casa amica di Camerino».

L’ambulanza, del valore di 100mila euro, sarà utilizzata per i soccorsi di emergenza, tecnicamente è un mezzo di soccorso avanzato, che porterà in giro dove ci sarà bisogno, l’equipaggio del 118. All’interno ha una serie di strumentazioni diagnostiche, defibrillatore, monitor, sistemi di monitoraggio dei parametri vitali, sistema per l’ossigenoterapia e tutto quanto previsto per assistere pazienti in codice rosso.

(M. Or.)

 


0c2bcd05-61a2-41d2-b56d-c06287daab71-650x488

 

 

Cri, un esercito inarrestabile Le Marche si tingono di rosso

La bandiera della Cri sventola in sette municipi: «Attività inarrestabile» (Foto)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X