La Lube che verrà dipende da Rychlicki:
se parte ecco Lucarelli e Lisinac
Zaytsev pronto al ritorno in biancorosso

IL MERCATO DEI CAMPIONI - De Cecco, Balaso, Juantorena e Simon punti fermi. Con Leal a Modena, lo Zar di ritorno dalla Russia sarà il primo rinforzo. Se resta l'opposto lussemburghese movimenti contenuti, altrimenti via alla girandola di nomi con lo schiacciatore e il centrale di Trento osservati speciali
- caricamento letture

 

scudetto-lube-FDM-24-325x217

Yoandy Leal durante la premiazione per lo Scudetto

 

di Mauro Giustozzi

Rinnovarsi per restare ai vertici della pallavolo italiana e mondiale. Partecipando a tutte le manifestazioni con l’obiettivo di arrivare in fondo ed alzare altri trofei. Anche perché il prossimo anno la Lube sarà ancora una volta impegnata su tutti i fronti: dalla SuperLega alla Coppa Italia, dalla Supercoppa italiana al Mondiale per Club ed alla Champions League. Cinque competizioni che fanno gola per ampliare ancor più la bacheca di patron Giulianelli che non ha alcuna voglia di lasciare spazio ad una concorrenza molto agguerrita che, nel prossimo anno, vedrà oltre alla solita Perugia la presenza di altri club che stanno rinforzandosi molto come Modena, Piacenza e Trento in prima fila. La Lube che verrà sta già nascendo segnata dalla conclusione di un ciclo vincente che vedrà alcuni protagonisti lasciare il club adriatico. Lo ha già fatto con largo anticipo Yoandy Leal che, però, da professionista esemplare, ha dato tutto fino alla fine per la maglia biancorossa giocando una spettacolare serie di finale, soprattutto gara 4, dopo aver superato i problemi legati al covid. La sua destinazione è Modena dove troverà il vecchio compagno alla Lube, il palleggiatore brasiliano Bruno, e il martello francese Ngapeth.

Zaytsev-Giulianelli-vittoria-scudetto-lube-2014-450x426

Ivan Zaytsev abbraccia Fabio Giulianelli dopo aver conquistato lo Scudetto 2014

Per la sua sostituzione, non nel ruolo ma nell’impatto che avrà sulla squadra, Civitanova non si è fatta sorprendere bloccando Ivan Zaytsev, di ritorno dalla campagna di Russia dove ha giocato nelle file del Kemerovo. Un rientro in Italia per lo ‘Zar’, simbolo della Nazionale e dell’intero movimento italiano, ma anche un ritorno alla Lube che aveva lasciato dopo aver vinto lo scudetto nel 2014. Un ampio giro con doppia andata e ritorno con la Russia, intermezzata dalla stagione a Modena, per il campione simbolo del volley italiano. «Ci tengo a precisare che questo è solo un arrivederci – disse Ivan Zaytsev nel 2014 al momento del commiato dalla Lube per trasferirsi alla Dinamo Mosca- al club e ai tifosi che mi sono stati sempre vicini: farò la mia esperienza in Russia ma poi vorrei tornare in questa grande società per conquistare un altro Scudetto”. Detto fatto. Il ritorno ci sarà ora serve confermare la seconda parte dell’impegno preso dallo Zar, vincere cioè un altro tricolore. L’arrivo dell’opposto però scombinerà l’assetto del sestetto guidato da Chicco Blengini. In quel ruolo ha fatto bene in questa stagione Kamil Rychlicki e bisognerà vedere se l’attaccante lussemburghese accetterà o meno di tornare al vecchio ruolo di schiacciatore-ricevitore o preferirà continuare a giocare da opposto altrove.

perugia-lube-16-e1619452093914-325x318

Kamil Rychlicki

Rychlicki ha un altro anno di contratto con Civitanova e la società ha per il momento detto no alla sua cessione prima a Monza poi a club polacchi che lo hanno cercato. Se lui resterà in riva all’Adriatico allora gli altri spostamenti saranno più contenuti, altrimenti la girandola potrebbe prevedere l’arrivo nelle Marche di una coppia del calibro di Lucarelli e Lisinac, schiacciatore e centrale di Trento. Eventualità però legata in seconda battuta all’addio di Rychlicki ed all’abbassamento dello stipendio del campione olimpico brasiliano. Un risiko che i rumors di mercato invitano a seguire comunque con attenzione. Nelle ultime ore è uscita pure l’indiscrezione dell’arrivo alla Lube di un giocatore straniero, al primo anno fuori dal suo Paese di origine, che sarà una novità assoluta per la SuperLega. Un’operazione simile a quella effettuata in passato con il giovane cubano Yant che nella prossima stagione sarà sicuramente più utilizzato dallo staff tecnico biancorosso. Con De Cecco, Balaso, Juantorena e Simon punti fermi del sestetto cuciniero come operazioni di contorno restano da definire quelle che riguarderanno il roster e soprattutto la panchina. Dove in uscita c’è Falaschi destinato a Perugia, con il ruolo di secondo palleggiatore che potrebbe essere preso da Sottile, Hadrava che dovrebbe andare a giocare in Polonia allo Jastrezbski Wegiel.

 

Lube, i complimenti di Malagò: «Una bellissima impresa»

I Giulianelli, i Sileoni e… i Massaccesi Tre famiglie al centro del sogno Lube «Ciclo finito ma vogliamo restare al vertice»

I campioni d’Italia alzano il trofeo (Video) La gioia di Juantorena, De Cecco e Simon

Festa Lube, Giulianelli incontenibile: «Premiato un anno di sacrifici Questo lo Scudetto più meritato»

Chicco Blengini concede il bis «Lo Scudetto è sempre magico»

Civitanova e Treia esultano: «Grazie Lube, nostro orgoglio»

CAMPIONI D’ITALIA Sesto Scudetto alla Lube Civitanova veste ancora tricolore

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X