Vetrina sfondata col tombino:
colpo da 50mila euro in gioielleria
«Erano in cinque, un furto studiato»

TOLENTINO - Nel mirino dei malviventi il negozio "D'oro in poi" al Retail Park di contrada Pace, sono entrati in azione con il volto travisato poco dopo le 11: erano a bordo di un'auto con la targa coperta. Il titolare: «Arriva in un momento terribile, abbiamo perso già il 60 percento di fatturato con la pandemia»
- caricamento letture
furto-gioielleria-tolentino3-650x300

La vetrina sfondata della gioielleria

 

di Francesca Marsili

Colpo da 50mila euro in una gioielleria del Tolentino Retail Park. Ad agire cinque uomini, che hanno sfondato la porta d’ingresso usando un tombino. Il colpo messo a segno in pochi minuti. In corso le indagini dei carabinieri.

«Questo furto arriva in un momento terribile, abbiamo perso già il 60 percento di fatturato perché se non ci sono cerimonie noi non lavoriamo», è racchiusa in queste parole l’amarezza di Mauro De Santis, titolare della gioielleria “D’oro in poi” al centro commerciale Tolentino Retail Park di contrada Pace.

furto-gioielleria-tolentino-titolare-mauro-de-santis

Il titolare Mauro De Santis

Stanotte il negozio è stato preso di mira da una banda di malviventi, che dopo aver sfondato la porta d’ingresso con un tombino e forzato la serranda hanno arraffato oro e gioielli per 50mila euro. L’allarme è scattato poco dopo le 11 di ieri sera. Le telecamere del parcheggio del centro commerciale hanno ripreso una Volvo con targa coperta e  con cinque persone a bordo. All’interno della struttura a quell’ora c’erano degli operai che stavamo lavorando all’interno del negozio Deichman, attualmente in ristrutturazione. Ma i malviventi hanno agito comunque indisturbati, un blitz di circa quattro minuti. Il tombino usato per la spaccata se l’erano portato e dopo essere riusciti a entrare nella gioielleria hanno svuotato il bancone espositivo e le vetrine, quindi sono fuggiti in direzione mare. «Le telecamere di sorveglianza – spiega il titolare – hanno immortalato 5 soggetti a volto coperto. Un furto studiato e calcolato, non ci sono impronte, probabilmente hanno usato dei guanti». Sul furto sono in corso le indagini della Compagnia carabinieri di Tolentino.

(aggiornamento delle 11,25)

furto-gioielleria-tolentino5-650x433

Il tombino usato per la spaccata

furto-gioielleria-tolentino4-650x300

furto-gioielleria-tolentino2-650x300

furto-gioielleria-tolentino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X