Orari ridotti alle Poste,
Parcaroli chiede il ripristino dei servizi
«Continueremo a monitorare la situazione»

MACERATA - La vicenda riguarda gli uffici postali di Collevario, Colleverde e del quartiere Pace che restano aperti solo la mattina e per tre giorni alla settimana. Il sindaco ha inviato una lettera e ha interessato il questore Vincenzo Trombadore
- caricamento letture

 

 

POSTE_PACE-3-325x244

L’ufficio postale della Pace

 

In questi mesi sono arrivate al Comune di Macerata varie segnalazioni da parte dei cittadini che lamentano le difficoltà ad accedere in modo agevole agli uffici postali abilitati al pagamento delle pensioni e dei servizi postali a causa di aperture a giorni alterni. Nello specifico si tratta degli uffici postali di Collevario, Colleverde e del quartiere Pace. In quest’ultimo è partita anche una raccolta firme per chiedere la riapertura raccogliendo 304 adesioni. In tutti e tre gli uffici postali della città infatti si copre solo l’orario della mattina e solo per tre giorni alla settimana.

Già lo scorso 20 ottobre il sindaco Sandro Parcaroli ha inviato una lettera alla responsabile di filiale, la dottoressa Beatrice Bacchiocchi, sottolineando che quella che i maceratesi stanno vivendo è una «situazione inaccettabile – ha detto Parcaroli -. Esiste infatti il rischio concreto che una fascia sociale così fragile come quella dei pensionati e delle persone anziane (soggetti sprovvisti degli strumenti per il ritiro delle pensioni attraverso il bancomat e/o i sistemi online) si ritrovi concentrata in un solo ufficio con effetti più rischiosi in relazione all’emergenza Covid. A questo si aggiungono anche le prolungate attese da effettuare all’esterno degli uffici per limitare il rischio di contagio che, in questo periodo dell’anno, espongono gli anziani al clima freddo».

Nella lettera, il primo cittadino ha chiesto alla responsabile di filiale di valutare la modifica dell’organizzazione degli uffici in questione. Il sindaco Parcaroli ha interessato anche il questore Vincenzo Trombadore di tale vicenda.
La risposta da parte della responsabile di filiale ha evidenziato che «a oggi, dato l’aggravarsi della situazione epidemiologica nazionale, non è stato possibile dare seguito alla sua richiesta di ampliamento offerta dai predetti uffici postali. A ogni modo, l’azienda, a seguito della sua segnalazione, proseguirà con un costante monitoraggio al fine di valutare le necessarie azioni da adottare».

Parcaroli non si arrende: «Un riscontro che non ci soddisfa dato che crediamo sia fondamentale procedere immediatamente al prolungamento degli orari di apertura negli uffici postali di Collevario, Colleverde e del quartiere Pace. Noi continueremo a monitorare la situazione che, purtroppo, non dipendente dalle nostre possibilità e decisioni». Il Comune chiede quindi alla responsabile provinciale di rendere partecipi, per procedere alla risoluzione di tale situazione, le aree successive di competenza delle Poste Italiane che sono, in ordine, la direzione regionale, quella del centro nord (che comprende Marche, Emilia Romagna, Umbria e Toscana) e infine quella nazionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =