Morso da un cane randagio:
chiede 15mila euro al Comune

CIVITANOVA - L'uomo era stato aggredito dall'animale lo scorso 28 giugno. Una donna, caduta per via delle condizioni di un marciapiede, ha fatto invece causa per 24mila euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pitbull2-cane-400x400

Foto d’archivio

 

Scende per un guasto all’auto e viene morso da un cane randagio: chiede 15mila euro di risarcimento al comune di Civitanova. L’ente chiamato in causa anche da una donna che è caduta a causa delle condizioni del marciapiede dove stava passando: chiede 24mila euro.

Il Comune si è costituito nei confronti di due provvedimenti aperti da alcuni cittadini che chiedono un risarcimento danni di migliaia di euro per quanto capitato loro. In due casi sarà il tribunale a decidere chi ha ragione, ce n’è poi un terzo in cui l’ufficio legale ha deciso di risolvere in via stragiudiziale con un risarcimento di 600 euro. Nel primo caso un uomo ha fatto causa al Comune perché azzannato da un cane randagio che girava senza padrone e senza museruola o guinzaglio. L’uomo sarebbe stato aggredito nei pressi del tiro a volo lo scorso 28 giugno mentre si trovava lungo la strada. Sarebbe sceso a causa di un guasto meccanico e mentre cercava di capire e risolvere quanto capitatogli, sarebbe stato azzannato a più riprese da un cane di grossa taglia. Il cittadino ha chiesto un risarcimento di 15mila euro. Ancora superiore invece la cifra richiesta da una donna che inciampando è rovinata a terra fra corso Dalmazia e via Duca degli Abruzzi. La donna sarebbe caduta a causa del marciapiede all’inizio di quest’anno e chiede 24mila euro per risarcimento. Meno oneroso l’incidente in via Montefaiano a Civitanova Alta dove a causa del manto dissestato l’automobilista ha subìto dei danneggiamenti al veicolo. Qui il Comune ha deciso di trattare e pur non riconoscendo nel merito la responsabilità di quanto accaduto con l’avvocato del ricorrente ha proposto come somma per il risarcimento 600 euro più il pagamento delle spese legali. La controparte ha accettato.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X