«Grazie al lavoro del questore
la città ha ritrovato
un senso di unità»

IL SALUTO - L'assessore del comune di Macerata Katiuscia Cassetta ha ringraziato Antonio Pignataro per quanto fatto dal suo arrivo. A Potenza Picena è stato ricevuto da sindaco Noemi Tartabini che gli ha consegnato una lettera
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Katiuscia_cassetta_pignataro

Katiuscia Cassetta con il questore Antonio Pignataro

 

«Dopo quasi tre anni nella nostra città il questore Antonio Pignataro tornerà a Roma (lascerà Macerata il primo dicembre, ndr). Come servitore dello Stato è stato esempio per tutti noi e punto di riferimento per tutta la comunità per la lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti» così l’assessore alla Cultura e alla Scuola, Katiuscia Cassetta. «Arrivato in città in un triste momento – continua l’assessore -, è stato in grado di far ritrovare alla comunità maceratese un senso di unità e di rispetto reciproco concentrando le sue azioni verso un unico fine ultimo: la tutela e la sicurezza del territorio con un occhio sempre attento alle giovani generazioni che rappresentano il nostro futuro. Come assessore alla Scuola non posso non ricordare il suo impegno per sensibilizzare ed educare i nostri ragazzi verso una conoscenza più puntuale sul tema. Il progetto “Scuole Sicure”, portato avanti in questi anni, ha permesso alle giovani generazioni di confrontarsi direttamente con i poliziotti e anche con lo stesso questore Pignataro e di comprendere, attraverso le parole e le testimonianze degli uomini in divisa, la pericolosità di un mondo che continueremo sempre a combattere insieme a tutte le forze dell’ordine. Forte è stata anche la presenza fuori dagli istituti scolastici e negli spazi che i giovani frequentano; il questore Pignataro si è battuto quotidianamente per prevenire e controllare il territorio al fine di garantire la sicurezza di tutti e tentare di bloccare un sistema di spaccio che, al momento del suo insediamento, era diffuso e che ora che lui lascerà Macerata dobbiamo continuare a combattere ogni giorno». Cassetta aggiunge: «Come assessore alla Cultura e alla Scuola, mi impegno a essere disponibile a collaborare fin da ora con il nuovo questore Vincenzo Trombadore al quale offro il mio sostegno concreto e quello dei dirigenti e degli educatori; siamo pronti, insieme a lui, a portare avanti – nel segno della continuità – la preziosa eredità che ci è stata lasciata dal questore Pignataro. Come madre di tre figli sarò sempre grata al questore Pignataro per aver riportato nella città, insieme a tutte le forze dell’ordine, maggiore tranquillità e possibilità di fruire degli spazi comuni che per troppo tempo ci erano stati preclusi; lo ringrazio per aver contribuito a ristabilire un clima di serenità insieme a tutte le istituzioni».

questore-potenza-picena

Il questore al comune di Potenza Picena insieme al sindaco Noemi Tartabini

A salutare il questore è anche Forza Italia, con il comitato comunale e il gruppo consiliare. «All’indomani dei tragici fatti di inizio 2018, l’impegno del questore Pignataro si è sin da subito caratterizzato per l’altissima professionalità e per la profonda competenza, avendo contribuito in maniera determinante, insieme a tutte le forze dell’ordine, a restituire a Macerata e ai maceratesi la sensazione di sicurezza e serenità. In particolare, l’attività si è concentrata sulla lotta e sulla repressione dei reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti, senza dimenticare la prevenzione, e con uno sguardo sempre attento alla tutela delle famiglie, alla centralità della salute e dell’educazione dei giovani, nonché al più generale rispetto della legalità. Del pari non possono essere taciute le spiccate doti umane. Ci teniamo, pertanto, a esprimere tutta la nostra stima e profonda gratitudine ad Antonio Pignataro, per il lavoro svolto in questi anni “nella” e “per” la nostra città e provincia, nonché a formulare i nostri migliori auguri di buon lavoro in vista dell’incarico che andrà a ricoprire».

Il questore oggi è stato a Potenza Picena. Il sindaco Noemi Tartabini ha voluto salutare il questore Pignataro, accompagnato dalla dirigente della Digos Nicoletta Pascucci e dal sostituto commissario Aldo Massei, con una sobria ma sentita cerimonia nella sala giunta del municipio di Potenza Picena alla quale hanno preso parte anche l’assessore Luisa Isidori, il comandante della Polizia locale, Anna Mercuri, i comandante della stazione carabinieri di Potenza Picena, Massimiliano Del Moro, e di Porto Potenza, Alessio Alberigo. «In questi anni in cui ha prestato servizio sul nostro territorio, abbiamo potuto apprezzare pregevole preparazione professionale, indomita abnegazione e straordinarie qualità umane. Le auguriamo un futuro ricco di soddisfazioni e tanta serenità. Con stima e gratitudine». Questo il testo della lettera che il sindaco Tartabini ha consegnato al questore uscente, visibilmente commosso, unitamente ad una foto su tela, realizzata da Luigi Anzalone.

questore-potenza-picen-3-650x440



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X