Simona, laurea a 51 anni:
«Non è mai troppo tardi»

STORIE - La civitanovese, che lavora nello chalet di famiglia al lungomare sud, ha discusso oggi la tesi da remoto. Si era iscritta tre anni fa a Scienze dell'Educazione all'Università di Macerata
- caricamento letture
simona-melonari-laurea-e1604941084832-325x389

Simona Melonari subito dopo la proclamazione

di Laura Boccanera

Dal bancone dello chalet alla laurea in Scienze dell’Educazione, Simona Melonari classe di ferro 1969 è dottoressa. «A tutti dico, non è mai troppo tardi, approfondite e abbiate il coraggio di esplorare nuove dimensioni». Si è laureata brillantemente all’Università di Macerata discutendo la tesi da remoto a casa, la civitanovese Simona Melonari. Ma la sua non è una laurea qualsiasi. laurea-simona-melonari-2-300x400Un percorso iniziato nel 2017 seguendo una curiosità che si è trasformata in una vocazione. In molti la conoscono: Simona è la figlia di Giuseppe Melonari, storico concessionario di spiaggia sul lungomare sud, fin da piccolina è cresciuta nell’attività: prima la scuola e poi via, a fare la stagione: dietro al bancone, ai tavoli, in spiaggia. Ovunque ci fosse da fare. E sempre col sorriso. Così dopo il diploma in analista contabile ha sempre lavorato nell’attività di famiglia. Fino al 2017 quando spinta da una passione ha deciso di mettersi in gioco e ricominciare da capo in qualcosa di nuovo e mai fatto prima: l’Università. «Tutto è cominciato seguendo un programma che parlava del metodo ABA,  acronimo che rappresenta una scienza applicata per l’autismo. Ho voluto approfondire e mi sono iscritta all’Unimc, al corso di Laurea in Scienze dell’Educazione. L’avvicinamento a questo mondo è nato come un mio personale desiderio di aiutare gli altri, poter fare qualcosa di utile. E oggi mi laureo con il mio docente relatore Professor Edoardo Bressan con una tesi sulla vita di Eunice Kennedy, la fondatrice degli Special Olympics che promuove l’inclusione attraverso lo sport di persone con disabilità intellettive». Per Simona un’esperienza indimenticabile questi tre anni all’Unimc: «del mio corso ero l’unica studentessa “over” ma siamo state sempre una squadra con le mie compagne e compagni di corso. Mi auguro che la mia esperienza sia di sprone per tanti altri, non è mai troppo tardi».

simona-melonari

Con le sorelle Antonella e Franca



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X