Strane spie sul cruscotto dell’auto:
veniva controllata con un Gps

MONTECOSARO - Una professionista si è rivolta ad un meccanico e ha scoperto l'apparecchio. Sotto accusa al tribunale di Macerata è finita una 40enne che vive a Morrovalle
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

gps-geolocalizzatore

 

Dispositivo Gps piazzato di nascosto sull’auto di una professionista di Montecosaro, sotto accusa una 40enne che vive a Morrovalle. Oggi si è aperto il processo al tribunale di Macerata per la donna, che deve rispondere di stalking e installazione di apparecchiature atte ad intercettare od impedire comunicazioni o conversazioni.

Tutto è cominciato quando una professionista di Montecosaro ha notato che sul cruscotto della sua auto si accendevano delle spie. La donna non riusciva a capire quale fosse il problema e ha portato la vettura alla concessionaria dove l’aveva acquistata. Il meccanico ha controllato e ha fatto una scoperta inquietante: qualcuno aveva applicato un dispositivo Gps «per la tracciatura dei movimenti» dice l’avvocato Sabrina Sartini, che assiste la professionista montecosarese, parte civile al processo che si è aperto oggi davanti al giudice Barbara Cortegiano del tribunale di Macerata. A piazzare quel dispositivo, secondo l’accusa, sarebbe stata una donna di Morrovalle. «Aveva anche seguito la mia assistita – continua il legale –, in spiaggia a Civitanova e a dei convegni». Il motivo però «non lo conosciamo. La mia assistita non conosce la signora e speriamo verrà al processo a spiegare il perché di queste azioni». L’indagine è stata condotta dalla procura distrettuale di Ancona. I fatti contestati sono avvenuti tra il 2017 e il 2018 principalmente tra Montecosaro e Civitanova. L’imputata è difesa dall’avvocato Stefano Migliorelli.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X