Addio al ristoratore Gianluca Seghetti,
dopo il sisma cucinò per gli sfollati

CALDAROLA - Titolare dell'hotel ristorante Tesoro, aveva 52 anni. Si è spento all'ospedale di Macerata dopo una malattia. Lascia la moglie e una figlia. Il funerale si svolgerà il 24 luglio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

gianluca-seghetti-e1595433897706-325x314

Gianluca Seghetti

 

di Francesca Marsili

Ha servito i suoi clienti sino all’ultimo momento con rara dedizione al suo lavoro. E’ morto dopo aver lottato con tutte le sue forze contro una terribile malattia Gianluca Seghetti, a soli 52 anni. Si è spento questa mattina all’ospedale di Macerata. Era titolare assieme alla sua famiglia dell’hotel ristorante Tesoro di Caldarola dove viveva. Una carriera costruita con sacrificio ed attaccamento alla sua professione lo avevano reso un punto di riferimento nel mondo della ristorazione, un’istituzione per i caldarolesi. La notizia della morte dell’uomo ha gettato nello sconforto tutta la comunità di Caldarola che subito si è stretta attorno alla moglie Sonja e alla figlia Asia. Gli eventi sismici del 2016 avevano reso inagibili il suo albergo, il ristorante e la sua casa, ma Gianluca Seghetti non si è mai scoraggiato e con una grinta fuori dal comune, a giugno dello scorso anno, era riuscito a ripartire con l’attività alberghiera mentre il ristorante era stato riaperto in una sede temporanea. Marito e padre esemplare, durante i primissimi e drammatici giorni dell’emergenza sismica che ha particolarmente colpito il Comune di Caldarola, aveva messo in campo con grande generosità tutto il suo supporto cucinando ed offrendo pasti per la popolazione sfollata. L’Inter la sua fede calcistica, la caccia l’altra sua grande passione, ed erano proprio i piatti a base di cacciagione tipica del posto che Seghetti proponeva nei suoi menù a rendere particolarmente apprezzata e ricercata la sua cucina. Oltre alla moglie e alla figlia, lascia il fratello Stefano. Il funerale si terrà venerdì 24 luglio alle 9,30 nella chiesa di Pievefavera, muovendo dalla casa funeraria Rossetti di Tolentino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X