Gruppo Lube, fatturato 2019 da record
Continuano le aperture degli store,
ora si guarda alla Germania

IMPRESE - L'azienda di Treia registra un più 4% rispetto al 2018, che si traduce in un valore nominale di 205 milioni. 53mila le cucine prodotte lo scorso anno. In crescita il successo del marchio Creo Kitchens. Anche nel 2020, nonostante il periodo di stop del lockdown, sono nati nuovi punti vendita
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
fabio_giulianelli

Il patron del Gruppo Lube, Fabio Giulianelli

 

In crescita il fatturato del Gruppo Lube, che registra il record di sempre per l’azienda. Più 4% nel 2019, rispetto al 2018, che si traduce in un valore complessivo di 205 milioni di euro, con 53mila cucine prodotte negli ultimi 12 mesi. L’utile ha superato il 10% e sono stati aperti 150 nuovi store lo scorso anno e 30 nel 2020, nonostante i due mesi di stop del lockdown. Il motto resta “Essere Lube” e ora il gruppo guarda alla Germania dove l’azienda di prepara a sbarcare. Il gruppo si conferma leader in Italia e registrato un’ottima performance del marchio Creo Kitchens.

«Il 2019 è stato un altro anno ricco di soddisfazioni e successi per Gruppo Lube che chiude con eccellenti performances economiche, con incremento delle vendite e apertura di nuovi store, e sportive, con le straordinarie vittorie della Lube Volley» dice l’azienda di Treia che annuncia di aver avuto una crescita di fatturato dl 4% (del gruppo fanno parte i brand Cucine Lube e Creo Kitchens) rispetto al 2018 «che si traduce in un valore nominale complessivo di 205,3 milioni di euro con 53.300 cucine prodotte nell’arco dell’anno ed il record di fatturato nella storia del Gruppo. Il fatturato totale del 2019 equivale ad una quota di produzione dell’8,1% sul totale della produzione dell’intero settore». Gruppo Lube destina al mercato interno il 91% del fatturato con circa 188 milioni di euro di fatturato e questo conferisce all’azienda di Treia, il titolo di primo produttore in Italia, con una quota di mercato domestico del 10,9%, in crescita del 5% rispetto al 2018.

Lube_Covid19_Fase2_FF-15-650x434

Lavori alla Lube post lockdown

L’aumento di notorietà dei marchi Cucine Lube e Creo Kitchens conseguito con importanti investimenti pubblicitari, la crescente specializzazione nella fase di distribuzione e la migliore “targhettizzazione” dei suoi prodotti, ha portato ad un importante incremento della redditività del Gruppo con il Risultato operativo lordo che si avvicina alla doppia cifra in percentuale rispetto al Valore prodotto e l’Utile Lordo che, sempre in riferimento al valore prodotto, arriva a superare l’importante soglia del 10%.

CREO KITCHENS – Il marchio nel 2019 ha chiuso con una variazione del 16,7% di fatturato rispetto all’anno precedente, «confermandosi come migliore brand per rapporto qualità/prezzo anche nel 2019. Creo Kitchens propone, dalla sua entrata nel mercato del 2004, un nuovo modello distributivo nel settore cucine, capace di distinguersi nel mercato di riferimento con prodotti di qualità al giusto prezzo – spiega il Gruppo Lube –. Un posizionamento chiaro e preciso rispetto alla grande distribuzione su cui si focalizzerà anche la comunicazione del 2020; l’intenzione è di ribadire, al proprio target di clientela, la volontà di porsi come alternativa eccellente alla Gdo, grazie al fatto di avere il Dna derivante dall’appartenenza ad un gruppo industriale con la storia e le qualità del Gruppo Lube.

Lube_Covid19_Fase2_FF-9-650x434INVESTIMENTI – Continuano anche gli investimenti industriali e In comunicazione e le aperture dei nuovi Store monomarca e Centri cucine Lube e Creo Kitchen. Gruppo Lube è presente in circa 1.154 punti vendita nel mondo di cui 933 in Italia. Nel 2019 sono stati inaugurati più di 150 negozi, 30 nel primo semestre 2020 nonostante il periodo di lock-down imposto dalla pandemia del Covid-19. Le inaugurazioni sono riprese già nella seconda metà del mese di maggio e per fine giugno 2020 sono previste aperture di 15 nuovi Store su tutto il territorio nazionale. Continuano anche gli investimenti del Gruppo anche nel mercato estero che rimane centrale nelle strategie espansionistiche dell’azienda marchigiana. Con 16,6 milioni di fatturato nel 2019 e oltre 220 nuove aperture, anche per l’anno in corso Lube progetta di allargare il proprio bacino di utenza internazionale. Dopo aver inaugurato infatti store monomarca in gran parte d’Europa, il gruppo si prepara a sbarcare in Germania e a consolidare la propria presenza in tutto il mondo.

RIPARTENZA – Dopo il lockdown la ripartenza «è all’insegna della voglia di mantenere il Gruppo ai livelli del 2019 e dell’inizio del 2020. L’azienda era reduce da anni di forte crescita e di importanti affermazioni che avevano portato il Gruppo Lube alla leadership del settore. L’impegno degli amministratori e di tutto il management è quello di rimanere sugli stessi standard. La volontà è precisa e l’impegno di tutti è rivolto a proseguire con determinazione il percorso, mantenendo gli stessi binari che si stavano precorrendo prima dell’arrivo del Covid19. Tutti sono consapevoli delle difficoltà che si potrebbero incontrare nel lungo questo cammino ma, nel quartier generale di Treia, c’è la certezza che i recenti investimenti e le scelte strategiche fatte già da qualche anno, saranno fattori determinanti ed ancora vincenti. Il motore di questa certezza sono i tantissimi negozi monomarca presenti in Italia e nel mondo sui quali l’azienda investe già da qualche anno, da quando ha capito che la specializzazione era il vero fattore determinante per il successo nel mercato». Lo Store resta al centro delle attenzioni dell’azienda marchigiana anche nel 2020: «L’emozione e l’esperienza memorabile dell’acquisto, l’impegno costante in ricerca e sviluppo, il valore della qualità e della specializzazione, la capacità di ascoltare e intercettare i bisogni dei propri clienti stando loro vicino, passo dopo passo, nella progettazione della propria cucina, il rispetto per l’ambiente, la solidità di una realtà che opera da più di 50 anni e le persone che formano la grande famiglia Lube, sono i concetti ed i valori, più volte ribaditi, che si sintetizzano nello slogan “Essere Lube”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X