«Vicolo Scipioni,
simbolo del fallimento
delle giunte di centrodestra»

POTENZA PICENA - Il consigliere d'opposizione Enrico Garofolo attacca l'amministrazione per la via del centro chiusa da quattro anni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Vicolo Scipioni chiuso

 

«Questo vicolo del centro storico di Potenza Picena, chiuso da ormai 4 anni rappresenta il simbolo del fallimento delle giunte Acquaroli Tartabini che nel 2014 hanno esordito con il botto dei fuochi d’artificio promettendo la rinascita di un Comune che hanno invece condannato al declino e all’isolamento in un silenzio e in una assenza assordante di idee, progetti, partecipazione, credibilità e autorevolezza». Sono le parole del consigliere d’opposizione Enrico Garofolo, che parla di vicolo Scipioni puntando il dito contro le amministrazioni di centrodestra. «Eppure il nostro centro storico – continua – sotto la guida di ben altri amministratori, ha visto rinascere beni storici come il complesso ex S. Agostino, Santa Caterina, la sala Boccabianca. Ha visto restaurata la porta di Galiziano e il rifacimento di Piazzale San Martino. Il restauro del Palazzo Comunale e il recupero dell’ex albergo centrale. La realizzazione del nuovo poliambulatorio, l’apertura della nuova farmacia comunale, la sistemazione della Circonvallazione Le Grazie e il rifacimento del Pincio. La nostra comunità – conclude Garofolo – non merita l’affronto di tanta mediocrità e per questo come forza di opposizione ci vediamo impegnati a rappresentare i reali interessi dei cittadini e contenere almeno i danni di questa fallimentare esperienza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X