facebook twitter rss

Preso il rapinatore seriale:
colpi in farmacia e alla Benetton

CIVITANOVA - In manette Simone Alfonsi, 35 anni, di Fermo. E' stato rintracciato a L'Aquila dove si era rifugiato per evitare la cattura. I poliziotti però lo hanno rintracciato, ora è in cella. A ottobre aveva colpito due volte, armato di siringa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
81 Condivisioni

La rapina alla farmacia Foresi

 

di Gianluca Ginella

In manette rapinatore seriale: aveva colpito alla farmacia Foresi di Civitanova e alla Benetton su corso Umberto. Operazione della sezione anticrimine del commissariato di Civitanova, coordinata dal procuratore Giovanni Giorgio e dal sostituto Rosanna Buccini. Nella notte il 35enne Simone Alfonsi, fermano, è stato arrestato in seguito ad una serie di elementi che hanno portato al suo nome quale presunto autore dei colpi messi a segno in città.

Il commissario Lorenzo Sabatucci

Il lavoro dei poliziotti, guidati dal commissario capo Lorenzo Sabatucci, principalmente è stato caratterizzato dall’analisi e dalla comparazione delle immagini e dei video delle telecamere di videosorveglianza. Quando i poliziotti hanno individuato in Alfonsi il presunto responsabile sono scattate le ricerche. Ma l’uomo si era allontanato dalle Marche. I poliziotti hanno lavorato sull’estrapolazione dei dati di posizionamento del telefonino del 35enne. Dopo quattro giorni di appostamenti e pedinamenti l’uomo è stato trovato a L’Aquila, dove si era rifugiato per evitare l’arresto. Nella notte i poliziotti gli hanno notificato al 35enne l’ordine di custodia cautelare spiccato dal gip Giovanni Manzoni in seguito alla richiesta della procura. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, ora è nel carcere de L’Aquila. Alfonsi aveva colpito due volte ad ottobre. Il 14 di quel mese era entrato, intorno alle 20, alla farmacia Foresi di via Duca Degli Abruzzi. Aveva una siringa e il volto travisato. Ha minacciato i due farmacisti chiedendo l’incasso della giornata, poi era fuggito. Il giorno precedente con lo stesso copione (siringa con sé, volto travisato e all’orario di chiusura) aveva colpito al negozio Benetton di corso Umberto.

(Ultimo aggiornamento alle 13,30)

Rapina in farmacia, un video del malvivente guida le indagini

Armato di una siringa rapina la farmacia

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X