Armato di una siringa
rapina la farmacia

CIVITANOVA - Un uomo è entrato all'ora di chiusura alla Foresi di via Duca Degli Abruzzi. Dopo aver minacciato un dipendente ha preso l'incasso. Ieri lo stesso uomo ha compiuto un colpo alla Benetton in corso Umberto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

rapina-farmacia4-650x434

I rilievi in farmacia

 

di Laura Boccanera (Foto di Federico De Marco)

«Dammi i soldi, non fare il furbo, tutte e due le casse e anche sotto». Così, armato di una siringa nascosta nella tasca della felpa un rapinatore si è fatto consegnare tutto l’incasso della farmacia Foresi in via Duca degli Abruzzi a Civitanova. Ancora da quantificare il bottino, che sarebbe però cospicuo. Il ladro aveva colpito già ieri con la stessa tecnica al negozio Benetton di corso Umberto I. E’ successo attorno alle 20, orario di chiusura della farmacia. Un uomo, col volto travisato da un collo di maglia grigio alzato fin sopra il naso e da un cappello calato sulla fronte è entrato nel negozio.

rapina-farmacia-foresi3-650x434All’interno c’erano due farmacisti e la titolare Alessandra Foresi che si trovava sul retro: «appena è entrato ho pensato ad un tossicodipendente e stavo per andare dietro a cercare ansiolitici o siringhe e invece mi ha mostrato che aveva qualcosa nella tasca e mi ha intimato di dargli tutto l’incasso – racconta il farmacista -. Gli ho dato inizialmente solo qualche banconota e invece mi ha costretto dietro minaccia di quella che credevo un’arma a consegnargli tutto e ha puntualizzato di volere anche i soldi che erano nell’altra cassa». A quel punto l’uomo si è diretto sul retro dove c’era la titolare Alessandra Foresi che vanta un triste primato di 3 rapine già subite. La donna però l’ha affrontato e cacciato: «gli ho chiesto di vedere che cosa avesse nelle tasche e ha tirato fuori una siringa. A quel punto gli ho ordinato di uscire, ma aveva già portato via tutti i contanti» racconta la titolare. Il malvivente è scappato in direzione del borgo marinaro, fuori, il compagno di una delle dipendenti della farmacia l’ha inseguito per un tratto fino a quando non ha fatto perdere le sue tracce. L’uomo aveva un accento locale, ha usato diverse espressioni in dialetto e aveva già colpito ieri sera sempre con lo stesso copione: orario di chiusura e siringa in tasca. Ieri il colpo è stato messo a segno nel negozio di abbigliamento Benetton di corso Umberto I e anche in questo caso indossava un maglione grigio tirato fin sopra il naso e aveva una siringa in tasca. Più esiguo il bottino, che comunque si aggirava su diverse centinaia di euro. Sul posto subito dopo la rapina di questa sera sono intervenuti in forze polizia e carabinieri. Grazie alla visione delle telecamere della zona e all’identikit fornito ci sarebbe già una persona sospetta che è stata individuata. Gli uomini del Commissariato sono al lavoro in collaborazione con i militari della Compagnia carabinieri di Civitanova diretta dal capitano Massimo Amicucci arrivato sul posto insieme al comandante del Nucleo radiomobile, il tenente Mario Giannella.

(Ultimo aggiornamento alle 21,40)

rapina-farmacia-foresi4-650x418

farmacia-foresi1-650x365

farmacia-foresi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X