facebook twitter rss

Massucci timbra il derby di Tolentino,
Real Molino in vetta a suon di vittorie

I PUNTI DI SECONDA E TERZA - Tripletta dell'attaccante dell'Elfa nel 5 a 1 alla Juventus Club: «Vorrei raggiungere i venti gol, ma il vero obiettivo è vincere il campionato». La squadra di Monte San Giusto è a punteggio pieno dopo sei partite e domina nel girone E
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
149 Condivisioni

 

Riccardo Massucci, attaccante dell’Elfa Tolentino

 

di Michele Carbonari

Non è mai banale bomber Riccardo Massucci, giovane ma al tempo stesso veterano e grande protagonista del campionato di Seconda categoria. A 25 anni conosce come le sue tasche il girone F e in questa stagione, con la nuova casacca dell’Elfa Tolentino, è andato a segno soltanto in due occasioni (esclusa una volta in Coppa) ma mettendo a segno ben sette sigilli: poker contro la Palombese e tripletta sabato scorso nel derby del “Ciarapica” contro la Juventus Club Tolentino (1-5 il finale). Due rigori e un gol in contropiede orchestrato dal capitano Matteo Rossini (anche lui a segno, insieme a Lanciotti) lanciano la squadra di mister Eleuteri all’inseguimento della capolista Folgore Castelraimondo. A spiegare l’importanza della vittoria e delle reti è proprio l’attaccante di Sarnano. «Il mio scopo è quello di raggiungere i venti gol, se vengono di più ben venga. Quest’anno però ho un altro obiettivo, molto più importante: vincere il campionato. Metto sempre davanti la squadra, anche perché se segno è grazie ai miei compagni. La maggior parte della formazione ha giocato insieme la scorsa stagione, in più quest’anno si sono aggiunti altri giocatori validi che ci permettono di poter ambire al grande traguardo».

Claudio Eleuteri, allenatore dell’Elfa Tolentino

Bomber di razza, nella sua carriera ha già realizzato altre triplette e, oltre al poker della seconda giornata, ha segnato quattro reti all’Urbisalviense e addirittura cinque gol in un solo tempo all’Accademia Montefano qualche stagione fa. Riccardo Massucci, classe ’94 e sarnanese doc, cresce nelle giovanili della squadra ai piedi dei Sibillini. Nel 2013 il grande salto alla Civitanovese di Umberto Antonelli, annata divisa tra Juniores nazionale e Serie D. Poi due stagioni in Promozione a Servigliano, dove realizza rispettivamente due e tre gol. L’anno dopo torna a Sarnano, in Seconda, e registra il record personale di reti (26). Uno in meno il campionato seguente, prima di cambiare percorso: metà stagione in Promozione a Muccia (1 sigillo) e l’altra metà alla Cluentina in Prima (6 centri). Quindi ancora a Sarnano per ulteriori due stagioni: 25 e 15 gol. In estate il passaggio all’Elfa Tolentino. «La dirigenza e il presidente mi hanno fortemente voluto, come mister Claudio Eleuteri che conosco da moltissimo tempo. In loro ho visto tanto interesse. Dopo alcuni anni volevo una realtà e un ambiente diverso, a Sarnano ero a casa quindi cercavo nuovi stimoli». Caposala di un albergo a Numana nel periodo estivo e cameriere anche in inverno a Sarnano, Massucci si è subito ambientato anche all’Elfa, a cui va gran parte del merito della tripletta di sabato scorso. «Ringrazio la squadra che mi permette di segnare e dedico i gol ai miei genitori che mi seguono sempre, specialmente a mio papà che fa sacrifici per venire a vedermi».

Lorenzo De Angelis della Palombese

Il punto sulla Seconda categoria. L’Elfa Tolentino dunque si conferma al secondo posto e risponde alla leader Folgore Castelraimondo, che vince il big match dell’ottava giornata d’andata contro il Telusiano (non basta il solo Malaigia): Belli, Lori, Carnevali e Francucci calano il poker. Cooperativa del gol anche nel Sarnano, che vince con un punteggio tennistico a Caldarola (2-6): a segno Tassi, Staffolani, Frapiselli, Mariselli, Consta e Ravanesi. Chiudono la zona playoff a quota 16 Belfortese e Vigor Macerata, entrambe vincenti per 3-2. I biancorossi di Casoni piazzano il blitz in casa del Ripesanginesio (vani i gol di Martorelli e Alessandro Carradori) trascinati da De Ronzi, Storani e Jonathan Carradori. La doppietta di Bertola (rigore e botta da fuori) e il timbro di Salvucci consentono agli arancioblu di stendere il San Ginesio, che apre le marcature con Bernabei (penalty). Identico punteggio (3-2) anche per la Palombese, che compie l’impresa in rimonta nella tana dell’Abbadiense, la quale si porta sul doppio vantaggio grazie all’uno-due firmato da Agnetti e Bianchi. Pieroni, Lorenzo De Angelis e Sforza regalano il primo successo stagionale al team guidato da Centioni. Dei 38 sigilli di giornata, senza tener conto della partita rinviata fra Atletico Macerata e Sefrense, quattro si sono visti nel Comunale di Esanatoglia, dove i padroni di casa calano il tris alla Pennese (gran punizione del neoentrato Tassi) grazie ai gioielli di Pellegrini, Pallotta e Guidarelli.

L’Aries Trodica

Nel girone E viaggia a passo spedito la capolista Appignanese, che rifila il tris interno alla Veregra: Carboni da fuori sotto l’incrocio e Raimondi (doppietta). La Vigor Montecosaro è l’unica maceratese ad esultare in trasferta, Garofalo e Biagiola firmano il colpaccio contro lo United Civitanova. Vincono tra le mura amiche gli altri quattro club della provincia. Il Real Porto trionfa all’inglese contro il Morrovalle grazie ai centri di Riccetti (dal limite) e di Gasparrini (rigore). Garagliano, Verdicchio e Mohammed (per lui anche un palo) trascinano la Monteluponese nella sfida con il Montegranaro (3-2 con tanto di traversa colpita da Marilungo) mentre Alko (su assist di Baldassarri) e Vallorani (rigore) con un gol per frazione regalano al Porto Potenza la vittoria al cospetto della Vis Faleria. L’uno-due di Dalloro e Giustozzi nel primo tempo valgono il successo dell‘Aries Trodica di fronte al Real Citanò, che reagisce tardivamente con Corallini (2-1). Il Montecassiano divide la posta in palio in casa contro il Casette d’Ete a reti inviolate mentre il Csi Recanati si sveglia troppo tardi (sinistro da fuori di Menghini) nella tana della Vigor Sant’Elpidio Viola, che cala il tris.

Il Borgo Mogliano

Nel girone G il Borgo Mogliano si risolleva e batte all’inglese tra le mura amiche il Grottazzolina, stesa da un gol per tempo di Scarpeccio e Lo Brutto. Giornata storta invece per le tre maceratesi impegnate nel gruppo D, tutte sconfitte in casa: la Palombina Vecchia espugna lo Spivach di Cingoli, il Largo Europa viola il terreno del Victoria Strada (decisive le tre espulsioni a sfavore) e il Monsano passa al Dell’Immacolata di Montefano.

La top 11 (4-2-3-1): Zallocco (Folgore Castelraimondo); Filannino (Real Porto), Tassi (Sarnano), Iorio (Borgo Mogliano), Zuccaccia (Porto Potenza); Agostini (Monteluponese), Marcolini (Vigor Macerata); Gentili (Palombese), Massucci (Elfa Tolentino), Tulli (Vigor Montecosaro); Raimondi (Appignanese). All.: Minciacca (Aries Trodica).

Il Real Molino

Il punto sulla Terza categoria. Non trova ostacoli il lanciatissimo Real Molino: i rossoblu di Monte San Giusto ottengono la sesta vittoria in altrettante partite nel Ciccarelli di Civitanova contro La Saetta (alla quale non basta il momentaneo pareggio di Ibrahim Fofana in inferiorità numerica). Il gol di Matteo Luciani, il rigore di Teodori guadagnato da Petritoli e il contropiede finalizzato da Tirabassi respingono l’attacco dell’Union Picena, che cala il tris interno nel primo tempo all’Atletico 2008: doppietta di Canesin (su cross di Pigliacampo e pallonetto) e Di Stani, che nella ripresa fallisce un penalty. Dietro le due battistrada c’è già il vuoto. A sei punti di ritardo si trova il Santa Maria Apparente che grazie al tap-in di Vaccarini e al rigore di Cannone batte in casa l’Unione Sangiustese. Amatori Appignano e Treiese dividono la posta in palio in un ricco 2-2: Balestra apre le danze con un tirocross, poi Faraoni neutralizza il rigore di Pepe, Fammilume colpisce la traversa da calcio piazzato, Angeloni pareggia, quindi con una botta dalla distanza Bambozzi riporta in vantaggio gli ospiti che recriminano per un gol annullato per fuorigioco a Gasparrini, a ridosso del triplice fischio il pareggio di Fammilume. Karen Singh, su punizione nel primo tempo, regala la prima vittoria all’Academy Civitanovese, tra le mura amiche contro la Torrese.

Lo Sforzacosta

Un trio, invece, in vetta al girone F. Il Petriolo sfata il tabù “Stortini” di Monte San Martino e vince 2-1 in rimonta (l’ennesimo centro di Brasili illude l’ex capolista) grazie a Ricci e ad un autorete. A pari punti dei rossoblu, a quota 14, ci sono anche Sforzacosta e Pollenza. I ragazzi di Compagnoni piegano la Lorese (Mannozzi e Basili) trascinati dalla doppietta di Nicolas Castaneda e dal gol di Lorenzo Mogetta, su assist del fratello Mirco. Il tridente dello Sforzacosta (Acuti, Papasodaro e Chierichetti) stende un generoso Colbuccaro, al quale non basta il momentaneo pareggio di Alessandrini. Il Real Matelica si inserisce in zona playoff grazie al 2-2 di Pievebovigliana. Ai piedi degli spareggi promozione si affacciano invece la Giovanile Corridoniense, forte del tris interno alla Nova Camers (a segno con Biordi su punizione e con Brusciotti dal limite) realizzato da Bartolacci e Rinaldesi (doppietta), e il Gualdo: Pettinari e Scagnetti castigano la Nicolò Ceselli. Il Serralta trionfa nell’anticipo del giovedì: Vissani, Pietrani e Brandon (doppietta) calano il poker casalingo all’Union Calcio. Negli altri due gironi le maceratesi escono sconfitte. L’Urbanitas Apiro cade nella tana del Real Sassoferrato (vana la marcatura di Mastrolorenzi), l’Europa Calcio Costabianca scivola contro la Spes Jesi mentre l’Acli Villa Musone cede al cospetto dell’Aurora Jesi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X