facebook twitter rss

Bilancio in discussione:
l’opposizione diserta il Consiglio

TOLENTINO - Protesta congiunta delle minoranze dopo che il punto era già slittato per la mancanza del parere del Collegio sindacale: «Non saremo presenti. Condanniamo il comportamento del presidente Ceselli». Tra i punti anche la variante urbanistica per Tigamaro
mercoledì 9 Ottobre 2019 - Ore 18:17 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
69 Condivisioni

Il Consiglio comunale di Tolentino

«Sappiamo che per Carmelo Ceselli è bastata una poltrona per trasformarsi dall’uomo della legalità, quando sedeva nei banchi dell’opposizione, all’uomo del non sento non vedo e non parlo, e nel dubbio “ha ragione il sindaco”, ma è giunta l’ora di rispettare i regolamenti Comunali a garanzia della democrazia e della dignità di Tolentino». Queste le parole dei consiglieri tolentinati del Pd Anna Quercetti, Gianni Corvatta e Luca Cesini e di Martina Cicconetti e Gian Mario Mercorelli del Movimento 5 stelle. Oggi in Consiglio comunale si discute del bilancio consolidato: punto già rimandato dal 30 settembre perché in mezzo ai lavori dell’assise l’amministrazione si era accorta della mancanza del documento che comprovava il parere del Collegio sindacale (indispensabile per votare). Il Consiglio è stato convocato per oggi ma le minoranze hanno deciso di disertarlo.

Gianni Corvatta e Luca Cesini

Alla base della protesta «una gestione partitica da parte del presidente del Consiglio Ceselli – spiega Corvatta -. Una questione di correttezza, di rispetto delle regola da parte della Giunta e del presidente del Consiglio che dovrebbe essere presidente di tutti. Non si smentisce». Oggi in discussione anche la variante urbanistica per permettere all’azienda Tigamaro di espandersi. Su questa, nonostante l’assenza, i consiglieri sono però favorevoli e ci tengono a sottolinearlo, anche se lamentano il fatto che la documentazione per la variante sia arrivata appena due giorni fa: «Perché la nostra assenza non si presti a nessuna strumentalizzazione riteniamo di esprimere soddisfazione per la volontà della Tigamarodi investire nel nostro territorio e di creare nuove opportunità di lavoro. Territorio colpito dai durissimi effetti del sisma, ma annichilito da una banda di incapaci».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X