Overtime wine festival,
l’esperienza di Nevio Scala:
dai successi col Parma ai vigneti

- caricamento letture
Nevio-Scala

Nevio Scala

 

Confermata per l’edizione 2019 di Overtime la rassegna Overtime Wine Festival, dedicata a personaggi dello sport che hanno investito in progetti legati al mondo e alla cultura del vino, un’eccellenza italiana riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Nei giorni del festival si susseguiranno una serie di eventi degustazione gratuiti (con prenotazione obbligatoria) di vini prodotti da cantine gestite da sportivi o ispirate a grandi eventi sportivi. Il tutto accompagnato dalla competenza e dalla professionalità di prestigiosi sommelier come Cesare Lapadula e Stefano Isidori di Ais Marche, partner della manifestazione insieme alla società Teatro filarmonico frammatica Macerata. Attesissima la presenza di Nevio Scala: l’ex allenatore che condusse una squadra “provinciale”, il Parma, ai vertici del calcio nazionale ed europeo con la conquista di Coppa delle Coppe, Supercoppa e Coppa Uefa, gestisce una prestigiosa ed affermata azienda di famiglia ai piedi dei colli Euganei. La sua società dispone di un vigneto composto da ettari di garganega, di malvasia istriana, di moscato bianco e giallo, di merlot, di cabernet francese. Tra i vini prodotti Il Gargànte, Il Diletto, Il Contame. A moderare l’incontro Marco Ardemagni, voce di Caterpillar Am.

Marika-Socci

Marika Socci

Mercoledì 9, giornata di inaugurazione, Overtime Wine Festival ospiterà l’azienda Socci nata nel 1973 dalla passione di Umberto Socci e i suoi Verdicchi dei Castelli di Jesi Doc Classico Superiore. Ospite dell’incontro Marika Socci, un passato da ginnasta agonista di ottimo livello nella ritmica, che oggi affianca il padre Pierluigi nella conduzione dell’azienda, dividendosi tra il lavoro in cantina e quello in pedana come tecnico di ginnastica ritmica. Peculiarità dell’azienda è la realizzazione di sei diverse tipologie di vino da un’unica tipologia di uva. Previsto per sabato 12 ottobre l’incontro “Calici & biciclette. Racconti di vino sulle strade del Giro” in cui saranno protagoniste degustazioni di vini della grande tradizione italiana e gli aneddoti e i racconti sul Giro d’Italia del giornalista Marco Pastonesi, grande cantore del ciclismo e della Corsa Rosa. Da Koinè, locale del centro storico di Macerata, degustazioni di vini “abbinati” accompagneranno la presentazione del libro “1898. AC Milan. Le storie” (anteprima nazionale) con Osvaldo Casanova e Gino Cervi e la presentazione dei libri “Football Guides” di Alberto Facchinetti. Ma Overtime Wine Festival non si fermerà a questi appuntamenti, sarà presente in altri incontri, con degustazioni e aperitivi, grazie alla preziosa collaborazione con l’Istituto marchigiano di tutela vini, che dal 1999 tutela e promuove i vini marchigiani, scommettendo sulla qualità del prodotto quale elemento distintivo del brand Marche. A cominciare dalle inaugurazioni delle mostre fotografiche “Overtime Photo Festival” e “Lacollettiva”, mercoledì 9 ottobre a partire dalle 17. Un brindisi offerto da Imt verrà fatto anche in chiusura di Festival, domenica 13 ottobre per salutare Overtime in attesa della prossima edizione. Il programma completo di Overtime Wine Festival: https://overtimefestival.it/overtime-wine-festival/



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X