facebook twitter rss

D’Angelo trascina il Montemilone,
Corridonia punta al secondo posto

PRIMA CATEGORIA: IL PUNTO, LA TOP 11 E IL PERSONAGGIO - La doppietta del capitano abbatte il Trodica, ora la zona playoff è distante solo quattro lunghezze. Maccioni e Balde stendono il Porto Potenza e fanno sognare il sorpasso in classifica sul Casette Verdini
lunedì 15 Aprile 2019 - Ore 09:47 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
521 Condivisioni

 

Il Corridonia

 

di Michele Carbonari

La Passatempese mette le mani sul titolo del girone C di Prima categoria. Nella 12esima giornata di ritorno, gli anconetani battono la Pinturetta Falcor, approfittano del turno di riposo del Casette Verdini e allungano a +13 quando mancano cinque curve al traguardo. Gli amaranto di Marinelli, ancora nella piazza d’onore, sentono il fiato sul collo del Corridonia (-1). I rossoverdi sognano il sorpasso nel finale di stagione, specialmente dopo l’ultimo successo tra le mura amiche: Maccioni (su assist di Cartechini) e Taglioni (in seguito ad un’azione di Balde) piegano il fanalino di coda Porto Potenza (vano il momentaneo pareggio di Mariano Giri su penalty). Stabile in zona playoff, ai piedi del podio, il Muccia. I gialloblu di Rossi dividono la posta in palio a Montecosaro contro la Vigor (al settimo ics interno e 15esimo complessivo). Arriva nella ripresa il botta e risposta tra Zaccheo (rasoterra) e Leonardo Giri (da fuori area).

L’Urbis Salvia

Cade a Matelica invece la Cluentina, che occupa l’ultimo posto disponibile per disputare gli spareggi: decisivo un guizzo di Cortese su cross di Girolamini (leggi l’articolo) che fa compiere un bel balzo in avanti ai suoi, ancora in piena zona rossa. Dopo aver quasi acquisito la salvezza, inizia a sognare in grande il Montemilone Pollenza, che viola all’inglese il San Francesco di Trodica e si porta a -4 dalla zona playoff. Match winner capitan D’Angelo, autore di una doppietta nel primo tempo: prima sblocca direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo e poi chiude i giochi con un pallonetto dai venti metri. Blitz fondamentale in chiave salvezza anche dell’Urbis Salvia, nello scontro diretto in casa della Monteluponese: determinante un colpo di testa di Bucchi nella ripresa, su traversone di Giuffrida (vani i due legni locali). Gli arancioblu di Fusari si rimettono in carreggiata e, insieme a Fabiani Matelica e Vigor Montecosaro, mettono pressione ai giallorossi di Ciglic, al momento unici nei bassifondi a trovarsi fuori dalla zona playout.

Andrea D’Angelo, capitano del Montemilone Pollenza

Più staccato e sotto la soglia della permanenza in categoria c’è il Pioraco, che divide la posta in palio tra le mura amiche il derby con il Fiuminata. Pari e patta di rigore: Zuccaro apre al tramonto del primo tempo, Di Modica risponde a tempo scaduto. Risultati e classifiche.

La top 11 (4-3-2-1): Renzi (Corridonia); Di Luca (Fiuminata), Leonelli (Pioraco), Porfiri (Cluentina); Leonardo Giri (Vigor Montecosaro), Agostini (Monteluponese), Vitali (Fabiani Matelica); Mariano Giri (Porto Potenza), D’Angelo (Montemilone Pollenza); Zaccheo (Muccia). All.: Fusari (Urbis Salvia).

Il personaggio della settimana: D’Angelo (Montemilone Pollenza). Realizza una doppietta che mette in archivio la permanenza in categoria e mette le ali alla sua squadra, che ora può mettere nel mirino la zona playoff.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page

Pubblicità elettorale





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X