Case per terremotati,
oltre 20 milioni per Tolentino

SISMA - Il Consiglio comunale ha dato l'ok per l'acquisto di un'area privata, in attesa del parere di congruità del prezzo. In totale sono cinque le palazzine, di cui due da completare e tre da costruire
- caricamento letture

DSCN4127-400x300

 

Case al posto delle sae. A quasi due anni dal terremoto del 2016 a Tolentino la volontà resta quella di trovare un posto per gli sfollati, migliaia, del territorio comunale. Adesso l’obiettivo è costruire nuove palazzine, a patto che costino meno delle soluzioni abitative d’emergenza e che siano congrui rispetto ai parametri di costo dell’edilizia residenziale pubblica e alle quotazioni dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. C’è già un finanziamento della Protezione civile con un tetto di 20milioni e 850mila euro. Altri 859.986 euro per le urbanizzazioni. In totale gli alloggi da realizzare sono 132, tutti per chi ha casa inagibile con esito E o F. Il Consiglio comunale del 2 agosto ha ratificato l’operazione, che aveva bisogno di un’ulteriore passaggio in assise per l’acquisizione di un terreno da un privato, con 10 voti favorevoli, i due contrari dei 5 stelle e i due astenuti del Pd.

«Gli interventi in questione – spiega il Comune in una nota -, sono attuabili per intervento edilizio diretto, salvo l’acquisto da parte del Comune delle aree attualmente di proprietà privata. Il Comune ha interesse alla realizzazione delle nuove opere in tempi celeri e non è in grado di porre in essere tutte le attività richieste con la necessaria rapidità utile al conseguimento dell’obiettivo». Per questo all’Erap sono stati affidati i servizi tecnici, come «la gestione delle gare, la programmazione, la progettazione e l’attuazione degli interventi edilizi ed urbanistici».

Le aree individuate dove saranno costruite palazzine ex novo sono in contrada Paterno (1 milione e 150mila euro, otto alloggi da realizzare), di proprietà della ditta Craglia Felice Costruzioni srl, via III Marzo (4 milioni e mezzo, 26 alloggi), di proprietà del Comune. E poi ancora contrada Pace, su un area in parte del Comune (5 milioni di euro, 30 alloggi). Due gli edifici invece da completare: uno in contrada Sant’Angelo (4 alloggi per 300mila euro), con area del Comune e l’altro in piazzale della Battaglia (64 alloggi per 9 milioni e 900mila euro), dove la proprietà è della ditta Ogirra srl. In località Paterno l’acquisto è stato già autorizzato il 28 dicembre del 2017 (80mila euro), mentre l’ultima assise ha confermato, previa verifica della congruità del prezzo, l’acquisto in piazzale della Battaglia per circa 2 milioni e mezzo.

Nuova palazzina per sfollati, il Pd attacca: «Il sindaco regala soldi pubblici» Pezzanesi: «Scelta garantisce tempi brevi»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X