Morte di Pamela,
sotto torchio altri nigeriani

ORRORE A MACERATA - Il procuratore Giorgio: «Sono in corso e si protrarranno per l’intera giornata audizioni a chiarimenti». A Milano fermati marito e moglie per essere sentiti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pamela-mastropietro-1

Pamela Mastropietro

 

AGGIORNAMENTO DELLE 19,30 – Sono marito e moglie, nigeriani, i due sospetti che sono stati fermati a Milano. L’uomo dovrà essere interrogato dai carabinieri. Al momento non è chiaro il loro ruolo nella vicenda.

Per quanto riguarda L. D., il secondo nigeriano indagato per l’omicidio di Pamela Mastropietro, il legale, l’avvocato Gianfranco Borgani, spiega che per il suo cliente c’è solo una chiamata in correità, contraddittoria e riguardante solo l’aspetto della cessione ma mai nessuno ha detto che ha avuto altri ruoli nella vicenda. Il giovane nigeriano è libero.

***

Giallo di Pamela, in caserma almeno altri due nigeriani.  Svolta nell’indagine sull’orribile fine della 18enne romana trovata a pezzi in due valigie a Casette Verdini. «Sono in corso e si protrarranno per l’intera giornata audizioni a chiarimenti di più soggetti di nazionalità nigeriana. Non sono stati effettuati fermi», si è limitato a dichiarare il procuratore Giovanni Giorgio. Alcun dei nigeriani sotto torchio in caserma sono stati fermati a Milano, pare fossero in procinto di scappare in Svizzera. Gli altri due indagati sono sempre nigeriani. Uno di loro è Innocent Oseghale, in carcere a Montacuto con l’accusa di omicidio, vilipendio e occultamento di cadavere. Anche se il gip Manzoni, al momento della convalida, ha ritenuto che al momento non ci siano prove sufficienti sul reato di omicidio. È invece indagato per gli stessi reati, ma è libero, L. D. 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X