Telefonia, agevolazioni tariffarie
per i cittadini terremotati

SISMA - Provvedimento dell'Agcom: ecco cosa prevede. Soddisfati Adiconsum e Federconsumatori: "Un buon risultato ottenuto a seguito delle nostre numerose sollecitazioni, auspichiamo che quanto disposto nella delibera venga rispettato dalle aziende"
- caricamento letture

cristiana-tullio

Cristiana Tullio

 

Sisma: Agcom approva le agevolazioni tariffarie per per la telefonia fissa e mobile.  E’ di pochi giorni fa la delibera dell’Autorità Garante per le Comunicazioni in favore di cittadini e imprese delle zone colpite dal terremoto. Nel documento si riconosce il diritto alle agevolazioni non soltanto a utenti e aziende le cui abitazioni e sedi sono state dichiarate inagibili, ma a tutte le imprese, al fine di fornire sostegno alle comunità le cui attività, anche economiche, sono state fortemente pregiudicate dagli eventi sismici. In particolare, per utenti e imprese titolari di servizi di rete fissa la cui abitazione o sede è agibile, l’Autorità ha disposto la rateizzazione dei pagamenti sospesi per i mesi di effettiva utilizzazione del servizio e lo storno delle fatture sospese per i mesi di mancata utilizzazione, in cui la linea è risultata silente. Per gli utenti e imprese titolari di servizi di rete fissa, che hanno ancora abitazione o sede in condizioni di inagibilità, l’Autorità ha previsto lo storno delle fatture sospese per tutti i mesi in cui non hanno usufruito del servizio e la possibilità gratuita di recesso dal servizio o di trasloco della linea. Per quanto riguarda le utenze mobili, per imprese e utenti che hanno l’abitazione o la sede inagibile, si prevede lo sconto, per sei mesi, del 50% della spesa sostenuta e l’erogazione di un bonus mensile di 1 Gb per il servizio dati. I titolari di imprese possono, a prescindere dall’agibilità della sede, avvalersi, a scelta, di uno sconto del 50% sui servizi di rete fissa o mobile.

 

Fioravanti-foto

Alessandra Fioravanti

Gli operatori, che già hanno spontaneamente offerto bonus e sconti alle popolazioni colpite, potranno farsi carico interamente o parzialmente dei costi delle agevolazioni. Previa autorizzazione dell’Autorità i costi non sostenuti saranno distribuiti sull’intera clientela (ad esclusione dei clienti terremotati, dei disabili e delle fasce a basso reddito), ricorrendo ad una maggiorazione una tantum, che dovrà essere di ridotta entità. Gli operatori saranno ovviamente tenuti a fornire dettagliate informazioni agli utenti circa l’eventuale applicazione della maggiorazione. Le agevolazioni hanno durata semestrale. A partire dal 13 luglio, data di pubblicazione della delibera: utenti e imprese hanno 60 giorni di tempo per richiedere le agevolazioni tramite idonea istanza e gli operatori ne hanno 90 giorni per rendere disponibili le agevolazioni richieste.Un buon risultato ottenuto a seguito delle nostre numerose sollecitazioni che lamentavano i vari ritardi nella previsione di una determinazione chiara ed efficiente delle tariffe agevolate, ritardi che hanno determinato non poca confusione e disagi agli utenti – dichiarano Cristiana Tullio presidente provinciale Federconsumatori Macerata e Alessandra Fioravanti responsabile territoriale dell’Adiconsum Macerata – . Il termine di 60 giorni stabilito per la presentazione delle istanze, tuttavia, risulta troppo breve considerando la scarsa pubblicità della delibera e l’avvicinarsi del periodo di ferie nel mese di agosto per moltissimi utenti, e si ritiene opportuna una richiesta di proroga dei termini. Auspichiamo che quanto disposto nella delibera venga rispettato dalle aziende onde evitare di ricorrere ad ulteriori reclami da parte dei cittadini già gravati da stress e disagi post sisma e che le agevolazioni tariffarie previste, possano aiutare concretamente la ripresa delle comunità”. Si raccomanda di inviare i documenti per la richiesta delle agevolazioni tramite pec o raccomandata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X