Parata del 2 giugno,
sindaci del cratere in testa
Mattarella: “tornerò a trovarvi”

FESTA DELLA REPUBBLICA - Cerimonia dedicata ai primi cittadini dell'area devastata dal sisma. Il capo dello Stato ha promesso il suo ritorno al sindaco di Macerata Romano Carancini. Oggi il corteo ai Fori imperiali guidato dalle fasce tricolori dei Comuni terremotati con l'inno nazionale cantato da Andrea Bocelli
- caricamento letture
Andrea Bocelli canta l'inno nazionale alla parata del 2 Giugno (video di Roberto Paoloni sindaco di Belforte)
parata-3-325x244

I sindaci del cratere in testa al corteo a Roma

 

Il capo dello Stato Sergio Mattarella tornerà nei luoghi del cratere, ad esprimere ancora solidarietà e vicinanza ai sindaci in prima linea nei territori devastati dal sisma. E’ questa la promessa fatta ieri ai primi cittadini invitati al Quirinale per le celebrazioni in occasione della Festa della Repubblica (leggi l’articolo). Prima del concerto nel salone dei Corazzieri Mattarella ha accolto le 140 fasce tricolori nel giardino del Quirinale. Tra loro molti amministratori del maceratese tra cui il primo cittadino di Macerata Romano Carancini che racconta: “Mattarella è’ stato straordinariamente sorprendente per la sua umanità dimostrata senza enfasi. Si percepisce la sua sincerità. Ha espresso a tutti una grande solidarietà. Ci ha detto che lo potevamo cercare in qualsiasi momento e ci ha promesso che sarebbe tornato a trovarci”.

Oggi le celebrazioni sono continuate con la parata delle autorità civili e militari ai Fori imperiali. Le fasce tricolori di 400 sindaci italiani, guidati dagli amministratori dei Comuni terremotati, hanno aperto il corteo. In rappresentanza di Macerata ha partecipato il presidente del Consiglio comunale Luciano Pantanetti con lui anche i sindaci di San Severino Rosa Piermattei, di Belforte Roberto Paoloni, di Colmurano Ornella Formica, di Castelraimondo Renzo Marinelli, di Petriolo Domenico Luciani, di Ripe San Ginesio Paolo Teodori. Assente il primo cittadino di Camerino Gianluca Pasqui referente per Anci dei comuni del cratere. La posizione in parata è stata simbolo del riconoscimento tributato dal presidente ai sindaci per il coraggio e il lavoro svolto dai primi momenti dell’emergenza. Un riconoscimento che è stato sottolineato anche nel manifesto della cerimonia predisposto dal ministero della Difesa: l’immagine raffigura proprio i sindaci, prima forza civile del Paese. 

(Cla.Ri.)

sindaci

I sindaci del Maceratese presenti alla parata

mattarella

Il capo dello Stato Sergio Mattarella sull’auto di rappresentanza in corteo

parata

roma

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =