Finta addetta Enel
entra in casa e ruba l’oro,
identificata dai carabinieri

MONTELUPONE - I militari sono riusciti a risalire a una delle autrici del furto. Si cercano i due complici
- caricamento letture
(Foto d'archivio)

(Foto d’archivio)

 

Si fingono operatrici dell’Enel e rubano in un appartamento di Montelupone. I carabinieri incastrano una delle complici. E’ una rumena di 26 anni, A.G.M, senza fissa dimora. La donna è stata denunciata per furto in concorso. L’episodio è avvenuto lo scorso 10 maggio nel centro storico del paese. Due donne, insieme con un complice fuori ad aspettare in auto e fare da palo, con la scusa di essere delle addette ai contratti dell’Enel sono riuscite a conquistarsi la fiducia di una coppia di 81 e 62 anni.

Le due donne entrano nell’appartamento e distraendo i coniugi una delle due riesce ad arrivare in camera da letto e portare via monili d’oro e gioielli per qualche migliaia di euro. Il furto viene denunciato alla stazione dei carabinieri di Montelupone. I militari riescono a risalire a una delle due ladre. Grazie infatti ad un controllo incrociato su fatti analoghi avvenuti nelle Marche e confrontando l’identikit fornito dalle vittime con le immagini delle telecamere di videosorveglianza del comune e le foto segnaletiche, i militari hanno identificato la rumena denunciandola per furto in concorso. Sono ancora in corso le indagini per risalire ai due complici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X