Provinciale allagata, Palazzetti:
“Colpa delle cave,
chiederò nuove indagini”

TREIA - La moglie del patron della Lube, Fabio Giulianelli, vive nella zona di Chiesanuova dove, come già in passato, mercoledì fiumi d'acqua sono finiti su campi e strade. "Hanno detto che ero io la responsabile per aver fatto un muretto, ma il problema è a monte dei miei terreni"
- caricamento letture
Cave Treia Maltempo_Foto LB (19)

La provinciale invasa dall’acqua

Cave Treia Maltempo_Foto LB (14)

Una stradina che la pioggia ha trasformato nel letto di un fiume

 

Fiume di terra e acqua sulla provinciale Cingolana, Giovanna Palazzetti, che insieme al marito Fabio Giulianelli, patron della Lube, vive a Chiesanuova di Treia, segnala le criticità della zona a valle di dove, fino al 2011, erano state aperte due cave. Problemi di allagamenti che il maltempo di mercoledì ha fatto riemergere. «Gli allagamenti sono legati alle cave, invece se la sono presa con me dicendo che avvengono a causa di un muretto che ho realizzato – dice Palazzetti –. Noi chiederemo che vengano svolte indagini».

Cave Treia Maltempo_Foto LB (11)

Campi allagati

Per la questione degli allagamenti Palazzetti era stata indagata due volte. Le veniva contestato di aver realizzato (nel 2011) un muretto di recinzione con cui aveva alterato lo stato dei luoghi. La donna aveva presentato documenti difensivi dimostrando che non aveva responsabilità e entrambe le indagini erano state archiviate. Un ulteriore procedimento è invece aperto (riguarderebbe la mancata realizzazione di una paratia) e l’udienza preliminare in cui è imputata si svolgerà a luglio. Per Palazzetti il problema degli allagamenti nasce dalle cave che erano state aperte a monte dei suoi terreni. «Nella zona sono stati creati dissesti idrogeologici gravissimi – dice Palazzetti –, io ho un terreno dove non c’era mai stata acqua che ora quando piove si allaga. E hanno dato la colpa a me. Mi hanno accusata di cose pesanti, hanno detto che era colpa mia se lungo la provinciale sono avvenuti incidenti mortali. Io però ho deciso di non fermarmi. Vorrei che venisse fatta chiarezza e per questo con i miei legali chiederò che vengano riaperte le indagini». Palazzetti poi si dice preoccupata del fatto che sarebbe in corso di autorizzazione l’apertura di una nuova cava, sempre a monte dei suoi terreni: «se la aprono secondo me sarà un disastro. La natura va rispettata e tutelata» dice Palazzetti.

(Foto di Lucrezia Benfatto)

 

Cave Treia Maltempo_Foto LB (8)

Il terreno di Giovanna Palazzetti ricoperto dall’acqua

Cave Treia Maltempo_Foto LB (20)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (12)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (3)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (15)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (13)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (10)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (9)

Il muretto di recinzione realizzato da Giovanna Palazzetti

Cave Treia Maltempo_Foto LB (7)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (6)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (5)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (4)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (2)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (1)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (21)
Cave Treia Maltempo_Foto LB (18)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (17)

Cave Treia Maltempo_Foto LB (16)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X