Brucia il Cosmari
Fiamme alte oltre 10 metri

TOLENTINO - Intorno all'una di questa notte è scoppiato un rogo vastissimo che si è propagato su di un'area di 4-5mila metri quadrati, all'interno di un deposito di multimateriale. Da ore i vigili del fuoco sono al lavoro per spegnere l'incendio, sul posto ci sono tutti i vertici del consorzio, il presidente Ciurlanti: "E' stato circoscritto, ora ci preoccupano i fumi". La popolazione invitata a chiudere le finestre
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

rogo cosmari

di Gianluca Ginella e Marco Cencioni

(Fotoservizio di Andrea Petinari)

Incendio devasta il Cosmari di Tolentino: le fiamme alte oltre dieci metri si sono generate poco dopo l’una di questa notte all’interno del deposito del reparto selezione multimateriale. Una nube densissima di fumo si è alzata e si è piegata in una colonna che il vento di questa notte ha spinto in direzione di Civitanova. Alcuni testimoni che questa notte si trovavano al lavoro all’interno del consorzio di Tolentino che si occupa di smaltimento rifiuti, si tratta di dipendenti che erano al lavoro nell’impianto di compostaggio che si trova nella zona opposta rispetto al deposito bruciato, hanno riferito di aver sentito un boato. Poi nel deposito è scoppiato un incendio, impossibile da domare.

 

 

Foto di Andrea Coletta

Foto di Andrea Coletta

incendio cosmari foto ap 4

 

Le fiamme alimentate dal vento si sono propagate su di un’area di 4-5mila metri quadrati: divorando l’intero deposito del multimateriale (che contiene prevalentemente plastica e carta) dove c’erano alcuni bobcat andati distrutti nel rogo e muovendosi hanno raggiunto anche un’area dove sono sistemate balle di carta riciclata e di plastica.

Le fiamme hanno bruciato anche la cima di alcuni alberi. Per fortuna non sono arrivate ad una cisterna di gasolio che si trova a qualche metro di distanza. Questo anche grazie all’intervento massiccio dei vigili del fuoco, una cinquantina gli uomini che sono al lavoro da questa notte con squadre giunte da Macerata, Tolentino, Camerino e Ancona.

Il presidente del Cosmari, Graziano Ciurlanti

Il presidente del Cosmari, Graziano Ciurlanti

I pompieri nel corso della notte sono riusciti a circoscrivere le fiamme, evitando che si propagassero ulteriormente. Sul posto questa notte sono arrivati i vertici del Cosmari, il presidente Graziano Ciurlanti, il direttore Giuseppe Giampaoli. Con loro anche Giuseppe Pezzanesi, primo cittadino di Tolentino. Tanti i residenti che hanno raggiunto lo stabilimento del Cosmari per vedere cosa stesse accadendo, preoccupati dalla nube nera e dalle fiamme che si alzavano insieme a scoppi. Alle 6 di questa mattina il rogo è ancora acceso.

«Stiamo facendo sfogare l’incendio. Il problema sono i fumi, perché a bruciare è anche materiale plastico – ha detto Ciurlanti all’alba –. Stiamo lavorando per preparare un piano per gestire la situazione. Al momento non abbiamo idea di quali siano le cause dell’incendio». Nessun ferito né intossicato, ma i danni sono ingentissimi, nell’ordine, sembra, di milioni di euro.

 

 

 

 

incendio cosmari foto ap 1

incendio cosmari foto ap 13

incendio cosmari foto ap 18

 

foto incendio cosmari andrea coletta 3

incendio cosmari foto ap 3
incendio cosmari foto ap 21

L'arrivo del sindaco Pezzanesi

L’arrivo del sindaco Pezzanesi

La riunione nello stabilimento del Cosmari per decidere come gestire l'emergenza

La riunione nello stabilimento del Cosmari per decidere come gestire l’emergenza

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X