Disagi per il porta a porta a Pioraco
Incontro con il Cosmari

DIFFERENZIATA - Diverse le proteste, anche tramite conferimento errato nei sacchetti, soprattutto per la mancata riduzione delle tariffe
- caricamento letture

 

I bidoni della differenziata

I bidoni della differenziata

di Monia Orazi

Malumore tra i cittadini per la raccolta differenziata a Pioraco. Negli ultimi tempi è cresciuto il disagio nell’adempiere alle modalità prescritte dal porta a porta del Cosmari, che ha consentito di far salire la raccolta differenziata dal 25,4% del 2011, alla media del 77,6% nel 2012, al 74,7% nel 2013. Diverse le proteste, anche tramite conferimento errato nei sacchetti, soprattutto per la mancata riduzione delle tariffe. «Ci era stata promessa una riduzione della tariffa, cosa ancora non avvenuta», spiega un residente. Per questo è stato programmato domenica prossima 25 gennaio alle 15.30 un incontro con la cittadinanza al Cinema 70. Interverranno il sindaco Luisella Tamagnini, l’assessore comunale Matteo Cicconi, il presidente del Cosmari Graziano Ciurlanti alla sua prima uscita pubblica e il direttore Cosmari Giuseppe Giampaoli. Anche nel 2014 l’andamento della differenziata è stato buono, la media annuale calcolata sui primi undici mesi dell’anno, poiché i dati di dicembre non sono disponibili, parla di una media del 76,3%, superiore alla media provinciale del 72,6%. Pioraco è stata premiata nel 2012 e nel 2013 come “Comune Riciclone”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X