Insulti al corteo per Maometto
Bloccato dalla polizia, i manifestanti:
“Quelli di Parigi non sono veri musulmani”

CIVITANOVA - Un 39enne originario di fuori provincia ha inchiodato l'auto prima che i partecipanti partissero per sfilare. Perquisito è stato denunciato perché guidava senza patente
- caricamento letture

 

(In alto la galleria fotografica)

Il provocatore fermato dalla polizia

Il provocatore fermato dalla polizia

di Marco Ribechi

Erano pronti per partire in corteo e festeggiare la nascita di Maometto quando una Smart con a bordo un uomo ha inchiodato davanti a loro. Dal veicolo è sceso il conducente, un 39enne originario del nord Italia, senza fissa dimora e con precedenti, che a gran voce ha iniziato ad insultare la folla di musulmani apostrofandoli con parolacce ed insulti. Tensione a San Marone questa mattina dove c’è stata la giornata di celebrazioni per la comunità musulmana di Civitanova che si è radunata per festeggiare il «Milad», cioè la nascita di Maometto, profeta della religione islamica. L’appuntamento era alle ore 10.30 all’Agip, nel quartiere di Fontespina.

Il passaggio del corteo davanti al Comune di Civitanova

Il passaggio del corteo davanti al Comune di Civitanova

manifestazione maometto civitanova (15)

 

In 500 tra pachistani, indiani e bengalesi, provenienti da diverse regioni d’Italia, erano pronti per partire in corteo e festeggiare così la nascita di Maometto, profeta della religione islamica. Grande dispiegamento da parte delle forze dell’ordine per scongiurare eventuali tensioni, soprattutto a causa dei recenti tragici avvenimenti di Parigi. Purtoppo l’intervento della polizia si è rivelato immediatamente necessario quando, prima ancora dell’inizio della manifestazione, un provocatore ha fatto irruzione nella folla a bordo di una Smart bianca per poi scendere ed urlare violentemente frasi ingiuriose e molto offensive nei confronti dei fedeli che si stavano radunando. Per fortuna nessuno ha dato segni di reazione ed il facinoroso è stato subito fermato, identificato e perquisito dagli agenti. L’uomo è stato portato in Commissariato. Per lui non è scattata nessuna denuncia se non quella per guida senza patente. Il documento infatti gli era stato revocato.

maometto (1)

maometto (3)

 

Nonostante il caldo inizio le celebrazioni si sono svolte in tutta tranquillità anche grazie alla perfetta organizzazione della marcia che prevedeva un servizio di sicurezza extra operato da parte degli stessi islamici. Presenti anche molti bambini.  «Quella di oggi è per noi una grande festa che vogliamo celebrare insieme ai nostri fratelli italiani nel rispetto di tutti – afferma uno dei giovani organizzatori –  è un giorno di pace, gioia e tranquillità. La nostra associazione che non ha scopi politici ma solo spirituali, esiste in 170 paesi del mondo ed è anche stata ufficialmente riconosciuta dal ministero della Difesa Pakistano. Vogliamo dare un messaggio di pace poiché è un momento di grande tensione per l’Islam, nessuno di noi ha nulla a che fare con i fatti di Parigi, quelli non sono realmente musulmani e credo che su questo non ci sia nulla da dire». 

manifestazione maometto civitanova (16)

maometto (5)Il corteo ha generato la curiosità di molti passanti che hanno assistito allo sventolare di centinaia di bandiere verdi, colore dell’Islam, ascoltando canti e preghiere espressi in una lingua per loro incomprensibile. Se nelle facce di molti si leggeva un velo di perplessità altri mossi dalla curiosità, si avvicinavano ai manifestanti che distribuivano dolcetti ed alcuni volantini tradotti dall’urdu all’italiano per spiegare le loro ragioni e per cercare di avvicinare due realtà che in apparenza sembrano lontane ma che invece si trovano a vivere fianco a fianco ogni giorno. Questo è per noi il vostro Natale – ha detto un giovane mussulmano che ha partecipato al corteo – voi festeggiate la nascita di Cristo, noi Maometto. Io sono qui a dare una mano, ero uscito di casa per fare un giro e mi hanno tirato dentro.Sono pachistano ma vivo qui a Civitanova e faccio il meccanico, aggiusto anche le auto della polizia, conosco tutti anche gli agenti che sono in servizio qui, oggi. Quest’anno siamo in tanti, non come l’anno scorso. Una volta pochi una volta troppi». La marcia è terminata alle 12.30 con il saluto da parte degli organizzatori che hanno ringraziato l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine e le altre istituzioni che hanno dato la loro disponibilità e contribuito per organizzare il corteo. In seguito i fedeli musulmani si sono ritirati in alcuni locali dello stadio per santificare due momenti di preghiera e per consumare un grande pasto collettivo continuando nei festeggiamenti. Nei giorni carichi di tensione in tutta Europa a Civitanova l’espressione dell’Islam ha celebrato la gioia e la felicità della vita prendendo le distanze dal fondamentalismo.

Provocatore fermato dalla polizia 2

Provocatore fermato dalla polizia 1

Il corteo passa davanti al Comune di Civitanova

 

maometto (8)

maometto (6)

manifestazione maometto civitanova (18)

manifestazione maometto civitanova (5)

manifestazione maometto civitanova (7)

manifestazione maometto civitanova (4)

islam civitanova (5)

islam civitanova (7)

islam civitanova (4)

manifestazione maometto civitanova (3)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X