Scuola di sci, Ussita risponde a Marangoni: “Intervento fuori luogo”

USSITA - L'avvocato del Comune Giuseppe De Rosa chiarisce che la questione è privata, di natura giuridica e non di interesse pubblico
- caricamento letture
Ussita

Ussita

di Monia Orazi

«Il contenzioso tra il Comune di Ussita e la Scuola Nazionale di sci di Frontignano è una questione esclusivamente privata, che niente ha a che vedere con l’interesse pubblico». A rispondere al consigliere regionale Enzo Marangoni, che ha lanciato l’allarme sulla possibile chiusura della scuola per via delle somme richieste dal Comune (leggi l’articolo), è il legale del Municipio di Ussita, l’avvocato Giuseppe De Rosa. «Il comunicato stampa di un consigliere della Regione nella vicenda che solo alcuni giorni fa abbiamo iniziato a trattare – dice De Rosa – è un’inqualificabile entrata a gamba tesa in una vicenda di natura squisitamente giuridica e che non riveste carattere politico». «Mi permetto di ricordare che, indipendentemente dal patrimonio dell’associazione, – continua il legale – in un’eventuale azione giudiziaria il Comune ben può avvalersi della norma del codice civileScuola di sci secondo la quale riguardo alle obbligazioni assunte dalle persone che rappresentano l’associazione, i terzi possono rivalersi sul fondo comune, inoltre degli atti compiuti rispondono anche personalmente ed in maniera congiunta tutte le persone che hanno agito in nome e per conto dell’associazione». Per il legale si tratta di un contenzioso di natura esclusivamente giuridica, che nulla ha a che fare con l’interesse pubblico richiamato dal consigliere regionale Marangoni. «Il che sta a significare che un intervento politico sull’argomento come quello cui abbiamo assistito equivale più al patrocinio di un interesse privato che non alla tutela di un rilevante interesse pubblico» conclude De Rosa.

 

 

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X