Morte dell’ex sindaco Maulo
La sua ultima poesia

MACERATA - Tanti i commenti sulla sua pagina facebook e a seguito dell'articolo di Cronache Maceratesi di cui l'ex primo cittadino era un assiduo commentatore. Domani (lunedì 3 novembre) il funerale alle 15 nella chiesa di Santa Madre di Dio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Novembre, la nebbia, i suoi ultimi pensieri. Li ha affidati ad una poesia Gian Mario Maulo, l’ex sindaco di Macerata morto ieri dopo una malattia all’età di 71 anni (leggi l’articolo). Eccole le sue ultime parole appuntate e divulgate dalle figlie Sara e Ortensia su Facebook che scrivono: «La poesia che papà aveva deciso di inviarvi oggi».

 

Gian Mario Maulo era anche uno scrittore di poesie

Gian Mario Maulo era anche uno scrittore di poesie

Albero di vita

Non amo il vento in cima alla collina
e novembre gravido di nebbia nella tomba
né i crisantemi densi di paura
sbocciati ai vivi e subito recisi:

vorrei per manto di riposo un prato
e un albero di ulivo con le braccia
da orante e le radici immense;

non abito parole di bronzo
e loculi in cemento armato:

la mia casa è una lingua di fuoco
attinta al cero della pasqua
a primavera

quando la morte
non recide la vita ma la compie

 

Il funerale dell’ex sindaco si terrà domani (lunedì 3 novembre) alle 15 nella chiesa Santa Madre di Dio. I familiari chiedono non fiori ma opere di bene.

Tanti i commenti in ricordo di Gian Mario Maulo sia sulla sua bacheca facebook che in calce all’articolo di Cronache Maceratesi di cui lui era un assiduo commentatore sin dalla nascita del giornale.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X