Fondo anticrisi, dal Comune di Macerata
120 borse lavoro per disoccupati

L'amministrazione ha stanziato oltre 97mila per il reinserimento dei soggetti colpiti dalla crisi economica. Le domande potranno essere presentate dal 4 al 23 giugno. Ecco i requisiti richiesti
- caricamento letture
Fondo anticrisi3

Gianluca Puliti, Romano Carancini, Narciso Ricotta e Paola Agasucci

di Carmen Russo

Per dare aiuto ai lavoratori si rinnova anche quest’anno il fondo anticrisi istituito dall’Amministrazione comunale destinato a chi ha perso il lavoro in seguito alla crisi economica. Sono stati stanziati 97mila e 500 euro per il progetto “La città al lavoro”. Un’azione che non si ferma al contributo economico alle famiglie in difficoltà, ma che punta ad un reinserimento nel mondo del lavoro e alla riqualificazione professionale. Saranno promosse a tal fine 120 borse lavoro, 25 delle quali inseriranno delle figure negli uffici del comune di Macerata. Il resto dei fondi introdurranno i lavoratori in aziende o nel Terzo Settore o in altri enti pubblici.

I BENEFICIARI – La borsa della durata di due mesi si rivolge ai disoccupati per licenziamento da parte dell’azienda o per dimissioni per giusta causa, ai disoccupati per mancato rinnovo del contratto di lavoro a tempo determinato ed aver lavorato per almeno 3 mesi con uno o più contratti anche non continuativi precedentemente alla data di disoccupazione.
fondo anticrisiSono ricompresi in quest’ultima fattispecie e con le stesse modalità i lavoratori subordinati (anche quelli con contratti di somministrazione e di apprendistato) ed i contratti di collaborazione, ai cassaintegrati, agli iscritti alle liste di mobilità e ad essere stati lavoratori autonomi, che hanno cessato l’attività ed essersi iscritti al Ciof entro i due mesi precedenti la data di pubblicazione dell’avviso.

I REQUISITI – Essere cittadini italiani o di Stati appartenenti all’Unione Europea, essere cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea, muniti di permesso o carta di soggiorno con residenza nel Comune di Macerata da almeno tre anni continuativi ed essere in possesso di una certificazione Isee (reddito d’imposta anno 2013) inferiore o uguale a 25mila euro.

I DETTAGLI – Il borsista lavorerà per 20 ore settimanali e con previsione di un rimborso spese di 500 euro mensili, con costi Inail a carico del Comune di Macerata. Nel caso in cui il borsista venga ospitato in un’azienda, un soggetto del Terzo Settore o in un ente pubblico diverso dal Comune di Macerata, il rimborso spese sarà per 3/4 a carico del Comune di Macerata e 1/4 a carico del soggetto ospitante.

Il sindaco Romano Carancini, l'assessore Narciso Ricotta e Gianluca Puliti, dirigente servizio Servizi alla persona

Il sindaco Romano Carancini, l’assessore Narciso Ricotta e Gianluca Puliti, dirigente servizio Servizi alla persona

«Il nostro intento – ha spiegato l’assessore ai servizi sociali Narciso Ricotta – è quello non solo di fornire aiuti economici, ma anche di restituire fiducia sia al lavoratore che alle aziende che spesso in visione della periodo di crisi sono restii alle assunzioni», conclude Ricotta mostrando il lavoro svolto con Gianluca Politi, dirigente servizio Sanitario alla persona e le assistenti sociali referenti del bando Fondo comunale anticrisi 2014 Paola Agasucci, Nicoletta Angeletti e Laura Palmucci.

La raccolta delle domande è prevista a partire dal 4 al 23 giugno da inviare al Servizio Servizi alla Persona in viale Trieste, 24. Info nel sito www.comune.macerata.it e al numero 0733 256465/243.

«Abbiamo deciso di “farci i fatti degli altri” per restituire, oltre al lavoro, anche la dignità. Per non far scendere nella depressione, per far ritrovare la quotidianità e dare l’opportunità di crescere professionalmente», ha commentato il sindaco Romano Carancini.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X